Tegola su TikTok: potrebbe aver monitorato gli utenti con pratiche bannate da Google

Tegola su TikTok: le ultime accuse comparse sulle pagine del Wall Street Journal fanno tremare

Tegola su TikTok: potrebbe aver monitorato gli utenti con pratiche bannate da Google

TikTok ha ottenuto i dati degli utenti tramite pratiche già messe al bando da Google.

A dirlo un articolo del Wall Street Journal che ha riacceso i riflettori sul social dopo lo scontro dei giorni scorsi con il Presidente USA Donald Trump.

Quest’ultimo ha comunicato la sua intenzione di bannare l’applicazione per motivi legati alla sicurezza e alla malainformazione pro partito comunista, per utilizzare le stesse parole del tycoon. Le accuse del WSJ non hanno fatto che gettare benzina sul fuoco.

TikTok nel mirino: le accuse

Stando a quanto riportato sul quotidiano statunitense, il social cinese avrebbe monitorato gli utenti Android utilizzando però dei metodi già vietati da Google. Il tutto almeno fino alla fine del 2019 e, ovviamente, senza il consenso dei consumatori.

Accuse, queste, che hanno riacceso il dibattito esploso qualche tempo fa assieme allo scontro con Donald Trump.

TikTok, si legge sul WSJ, avrebbe utilizzato un ID di 12 cifre presente su tutti i dispositivi collegati in rete, il MAC Address. Sia Google che Apple hanno vietato l’utilizzo di tale codice univoco ma l’applicazione cinese ha continuato fino a novembre scorso, violando così la policy del Play Store.

Al momento le indiscrezioni di stampa e le relative accuse non sono state confermate, neanche dalla stessa Google, mentre non è chiaro in che modo il social cinese avrebbe usato le informazioni degli utenti.

Quel che è certo però è che le dichiarazioni del WSJ non cadranno nell’oblio e continueranno ad esacerbare la tensione già esistente oltre che le critiche di Donald Trump.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories