SpaceX, lancio riuscito: dopo 9 anni gli USA tornano nello spazio con Crew Dragon

Successo per la SpaceX di Elon Musk: è la prima volta che una compagnia privata manda astronauti sull’ISS

SpaceX, lancio riuscito: dopo 9 anni gli USA tornano nello spazio con Crew Dragon

SpaceX, la compagnia privata di razzi spaziali del miliardario Elon Musk, ha mandato in orbita due astronauti statunitensi dal Kennedy Space Center alle 15:22 (le 21.22 italiane). Si tratta della prima missione della NASA partita dal suolo USA da nove anni a questa parte.

SpaceX, lancio riuscito al secondo tentativo

Al secondo tentativo, grazie al tempo favorevole, il razzo Falcon 9 della SpaceX è partito alla volta dello spazio con a bordo i due astronauti Doug Hurley e Bob Behnken. La capsula Crew Dragon porterà i due fra 19 ore alla Stazione Spaziale Internazionale.

È la prima volta che una compagnia privata manda degli astronauti sull’ISS.

L’amministratore della NASA Jim Bridenstine, che ha visto il lancio insieme al presidente degli Stati Uniti Donald Trump e al vicepresidente Mike Pence, ha detto: “Ce l’abbiamo fatta”. Per nove anni, la NASA ha dovuto chiedere “passaggi” alle navette russe.

“Tiro un respiro di sollievo ma non celebrerò finché Bob e Doug saranno arrivati a destinazione”, ha aggiunto. Secondo la NASA, circa 10 milioni di persone hanno assistito al lancio live. Su YouTube erano circa 3 milioni. Trump è diventato adesso il terzo presidente in carica ad aver assistito a un lancio dal Kennedy Space Center.

Gli USA tornano nello spazio con Elon Musk

Dalla fine del programma Shuttle, la Crew Dragon riporta gli USA nello spazio.

La Crew Dragon si è separata dal secondo stadio alle ore 15.35 ora locale. È partita dalla stessa postazione utilizzata dall’ultimo volo shuttle, pilotato dallo stesso Hurley nel 2011.

“È stato incredibile, la potenza, la tecnologia”, ha detto il presidente Trump. “È stata una bella cosa da vedere”, ha aggiunto.

Questo lancio rappresenta solo l’inizio dei voli spaziali di compagnie private. L’anno prossimo Boeing manderà in orbita degli astronauti con il suo CST-100 Starliner. NASA ha destinato 8 miliardi totali alle due compagnie per lo sviluppo dei razzi rivali.

Argomenti:

Elon Musk NASA SpaceX

Iscriviti alla newsletter

Money Stories