PEC: la nuova truffa della falsa verifica quota cedibile del quinto

Un’email via PEC con oggetto la verifica di quota cedibile in cessione del quinto e recupero obbligatorio? Si tratta di un nuovo tentativo di truffa ai danni delle aziende (ma non solo). Ecco come riconoscerla e proteggersi.

PEC: la nuova truffa della falsa verifica quota cedibile del quinto

Se avete ricevuto una PEC con verifica di quota cedibile in cessione del quinto e recupero obbligatorio, fate molta attenzione perché si tratta di una truffa.

Come segnalato da diversi utenti, sta girando una nuova truffa via email ai danni di aziende, che mette a repentaglio dati e conti correnti. Non si esclude tuttavia la possibilità che nel mirino ci siano anche i privati.

Si tratta infatti di un tentativo di phishing tramite PEC, che se non riconosciuto in tempo può provocare danni economici agli utenti. Nel corpo dell’email infatti è riportato un link utile ai truffatori per intrufolarsi nel computer e nel conto dell’utente attraverso siti che rubano preziosi dati.

Vediamo come riconoscere la truffa della verifica di quota cedibile in cessione del quinto via PEC e come proteggersi dal tentativo di phishing.

> Cessione del quinto: cos’è, calcolo, conviene?
> Cessione del quinto richiedi una consulenza

Truffa verifica di quota cedibile in cessione del quinto: oggetto e testo della PEC

La PEC oggetto del tentativo di truffa ai danni di aziende e privati si presenta come un normale messaggio fiscale con oggetto la cessione del quinto dello stipendio, e porta in oggetto: verifica di quota cedibile in cessione del quinto e recupero obbligatorio.

Il testo della truffa via PEC è uguale all’oggetto, con link al sito “scre.impressscreenprinting.com/”.

Ecco i dettagli dell’email truffaldina inviata alle PEC:

Truffa PEC cessione del quinto e recupero obbligatorio: come riconoscerla?

Dato il mittente e il sito di reindirizzamento non sicuri la PEC è un vero e proprio tentativo di phishing, che vuole usare gli indirizzi di posta certificata per mettere in atto una truffa. Se avete ricevuto questa mail, o una simile, non aprite il link e denunciate il fatto.

In questo caso ti può interessare anche: Truffa online, come si denuncia?

Potrebbe interessarti anche:
> Truffa Aruba Mail: ecco l’email che prosciuga il conto. Come proteggersi
> Truffa via PEC: ecco le vittime dell’avviso di pignoramento

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Truffa

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \