I migliori mutui e surroghe di settembre 2020

Migliori mutui e surroghe a tasso fisso e variabile di settembre 2020. Nonostante l’aumento degli indici IRS, resta un buon momento per stipulare un mutuo o una surroga.

I migliori mutui e surroghe di settembre 2020

I migliori mutui e surroghe di settembre 2020 - Nel corso delle ultime settimane, gli indici IRS, che misurano l’andamento dei mutui a tasso fisso, hanno registrato un lieve rialzo, portando le scadenze a lungo periodo in una quota compresa tra 0,12 e 0,15, in aumento di circa 15 punti base rispetto alla fine del mese di luglio, quando il parametro Eurirs era sotto zero.

L’indice Euribor, che regola l’andamento dei mutui a tasso variabile, invece, ha mantenuto una maggiore stabilità. Nel corso del mese di agosto, il parametro è rimasto costante. La scadenza mensile è stabile a quota -0,51, mentre la scadenza trimestrale resta ferma a -0,48. Rispetto allo scorso mese di luglio, l’Euribor semestrale è sceso di circa 15 punti base, portando ai minimi storici le offerte delle banche che per i mutui a tasso variabile utilizzano come riferimento la scadenza dell’Euribor a 6 mesi.

Il periodo storico che stiamo vivendo, caratterizzato dall’andamento dei tassi bassi e dalla volontà degli istituti di credito a concedere mutui, favorisce chi vuole comprare casa con un mutuo e chi sta decidendo di cambiare banca per migliorare le proprie condizioni di contratto tramite la surroga mutuo.

I migliori mutui a tasso fisso di settembre 2020

Nel corso dell’estate diverse banche hanno lanciato varie iniziative a favore delle famiglie che intendevano stipulare un nuovo mutuo per l’acquisto della casa.

Nel mese di settembre, da una prima analisi delle proposte da parte delle banche, si può notare che la spinta alle erogazioni continuerà anche nel periodo autunnale, a vantaggio del settore creditizio e di quello immobiliare, rimasti in stallo durante il periodo del lockdown.

Chi decidesse di sottoscrivere un mutuo a tasso fisso per una durata di 20 anni, oggi potrebbe usufruire di un tasso a partire da 0,50% e un Taeg dello 0,67% per una simulazione di mutuo di 100.000 euro con LTV al 50%.

Tra i migliori mutui a tasso fisso del mese di settembre troviamo i prodotti di Crédit Agricole, Credem Banca, Banco BPM e Unicredit, che applicano tassi a partire tra 0,50% fino ad arrivare a 0,75%.

Anche BNL propone condizioni vantaggiose, con un tasso fisso a partire dallo 0,75% per mutui il cui importo sia inferiore al 50% del prezzo dell’immobile, mentre offre un tasso dello 0,85% per LTV (Loan to value) fino all’80%.

Se facciamo un’altra simulazione, questa volta con una durata di 30 anni, vediamo che tra i migliori mutui di settembre ci sono le proposte di Credem Banca, che applica un tasso dello 0,77%, e di BNL, insieme a Crédit Agricole, con un tasso fisso dello 0,85%.

I migliori mutui a tasso variabile di settembre 2020

Chi ha intenzione di stipulare un mutuo indicizzato che segue l’andamento dei mercati e in particolare scommette che l’Euribor rimarrà ai livelli minimi ancora per molto tempo, i migliori mutui variabili di questo mese vengono erogati da Credem Banca, che propone un tasso dello 0,27% (Euribor 3 mesi + spread 0,75), da Unicredit, che applica un tasso dello 0,37% (Euribor 3 mesi + spread 0,85) e da Intesa Sanpaolo, che offre un tasso dello 0,54% (Euribor 1 mese + spread 1,05). La simulazione è relativa ad un mutuo di importo pari al 50% dell’LTC - Loan to cost (valore del finanziamento sul prezzo dell’immobile).

Se si avesse la necessità di ottenere un mutuo superiore al 50% rispetto al valore del bene e fino all’80%, Unicredit propone un tasso dello 0,52% (Euribor 3 mesi + spread 1,00), mentre Credem Banca applica un tasso pari allo 0,76% (Euribor 3 mesi + spread 1,20) per durate fino a 30 anni.

Mutuo acquisto casa 100%

Se l’esigenza fosse quella di acquistare un immobile tramite mutuo 100%, è importante sapere che le banche che propongono tale tipologia di finanziamento applicano tassi superiori rispetto alla media dei mutui con LTV inferiore all’80%.

Il mutuo al 100% viene concesso sia dalle banche che aderiscono al Fondo Consap, che fornisce la garanzia dello Stato fino al 50% del capitale erogato dall’istituto, sia da parte delle banche che tramite polizze a tutela del credito finanziano l’intero prezzo della casa.

In questo caso, tra le opzioni, troviamo Intesa Sanpaolo, che offre alle giovani coppie un mutuo con un tasso fisso pari a 1,40% per durate fino a 20 anni, e un tasso finito dell’1,45% per una scadenza del mutuo a 30 anni (Taeg 1,73% su simulazione mutuo di 100.000 su un valore di 100.000 euro).

Migliori mutui fino al 95%

Una soluzione che permette di ottenere un mutuo per la quasi totalità del prezzo della casa a tassi vantaggiosi viene proposta da alcuni istituti di credito, tra cui BNL, Crédit Agricole e Intesa Sanpaolo, che per un LTV fino al 95% applicano ottime condizioni a chi ha una scarsa disponibilità economica. I tassi di interesse partono dall’1,35% per durate fino a 15 anni e dall’1,45% per durate trentennali.

Le migliori surroghe a tasso fisso e variabile

La sostituzione del vecchio mutuo tramite la surroga è la soluzione migliore per chi cerca condizioni e tassi più convenienti. Vediamo quali sono le surroghe più vantaggiose del mese di settembre.

Partiamo con una simulazione di surroga per un mutuo residuo di 100.000 euro rispetto ad un valore dell’immobile pari a 150.000 euro. Supponiamo di voler procedere con una durata di 20 anni. La rata mensile sarebbe di 442,27 euro, che corrisponde ad un tasso fisso dello 0,60%.

Se si preferisse avere una rata più alta potremmo valutare la durata di 25 anni, che con un Tan dello 0,90% significherebbe avere una rata mensile di 372,36 euro.

Se invece la priorità fosse risparmiare più interessi nel corso dell’ammortamento dovremmo optare per una scadenza inferiore, ad esempio di 15 anni, e in questo caso il tasso si ridurrebbe fino a 0,50%, con una rata mensile pari a 576 euro.

Le migliori banche che in questo momento propongono una surroga a tasso fisso sono Crédit Agricole, Credem Banca, Intesa Sanapolo e CheBanca, che applicano tassi finiti tra 0,85% e l’1,05% per finanziamenti a partire da 15 anni e con un LTV fino all’80%.

Le migliori condizioni di surroga a tasso variabile vengono proposte da Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi Banca e Crédit Agricole, che offrono ai loro nuovi clienti un tasso a partire da 0,32% per LTV inferiori al 50% e a partire da 0,52% per LTV fino all’80 del valore del bene da ipotecare.

BCE: i tassi rimarranno bassi a lungo

I tassi dei mutui restano favorevoli sia per chi ha in progetto l’acquisto di una casa sia per chi ha intenzione di rinegoziare o surrogare il proprio mutuo già esistente.

Il prossimo 10 settembre sarà in programma la riunione della Banca Centrale Europea, che dovrà decidere le sorti dei tassi di interessi dei prossimi mesi. Vedremo quali saranno le future scelte di politica monetaria della BCE e come risponderanno le banche.

L’impulso che certamente verrà trasmesso agli istituti di credito sarà quello di continuare a favorire le erogazioni di nuovi mutui e sostenere il mercato creditizio. Il vantaggio per i mutuatari rimarrà quello di poter continuare ad avere agevolazioni sui mutui e sulle surroghe e sfruttare l’attuale andamento dei tassi ai minimi storici.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1226 voti

VOTA ORA