Il problema della Germania dell’Est 27 anni dopo la riunificazione tedesca

La Germania dopo 27 anni dalla sua riunificazione risulta essere ancora spaccata a metà. E a metterlo in chiaro sono state proprio le elezioni del 24 settembre.

Sono passati 27 anni da quel 3 Ottobre 1990 che sanciva ufficialmente la riunificazione delle due Germanie dopo la caduta del muro avvenuta a Novembre del 1989.

Da allora il 3 ottobre è considerato festa nazionale per la Germania in virtù della riunificazione che ricongiunse la Germania dell’Est (DDR) a quella dell’Ovest o, per meglio dire, dell’annessione da parte di quest’ultima della prima anche a causa dei gravi problemi economici che caratterizzavano la DDR.

Eppure nel giorno di festa le due germanie non potrebbero sembrare più divise e questo è apparso chiaro soprattutto dopo il voto del 24 settembre.

Germania divisa in due: le elezioni del 24 settembre e la vittoria dell’AfD

Sebbene a vincere le elezioni sia stata Angela Merkel, che è riuscita ad ottenere il suo quarto mandato al governo, vi è stato un altro partito che ha ottenuto un ottimo successo.

Come molti sapranno il partito di estrema destra, l’AfD, è riuscito ad ottenere una buona parte di voti il che gli ha consentito di approdare in parlamento.

La notizia ha dato scalpore specie perchè che era dalla seconda guerra mondiale che un partito di estrema destra riusciva nell’impresa. Eppure l’AfD è al momento il terzo partito più forte in parlamento dopo la CDU di Angela Merkel e l’SPD i quali hanno perso molti voti durante le ultime elezioni.

Forse però non tutti sanno che la maggior parte dei voti ricevuti dall’AfD è derivata dalla Germania dell’Est. Qui l’Alternative for Deutsche è infatti riuscito a guadagnare il 20,5% di voti arrivando secondo solo al partito della Merkel. Situazione completamente diversa nella Germania dell’Ovest dove il numero di voti per il partito guidato da Alice Weidel è stato pari al 10,7%.

Per molti questa è stata la dimostrazione che la riunificazione dopo un quarto di secolo ancora non è stata completata e anzi, a seguito del volto la divisione è emersa in maniera ancora più vivida.
Gran parte della popolazione situata ad ovest non solo non condivide la scelta fatta dagli altri, ma dichiara proprio di non capirla.

“Gli Ossis (così vengono chiamati i tedeschi dell’est) sono i più schifosi idioti di tutto il mondo.”

“Penso che sia davvero triste che loro si sentano talmente tanto esclusi da votare per l’AfD.”

Queste sono solo alcune delle dichiarazioni che si potevano trovare sui social all’indomani delle elezioni.

Perchè i cittadini della Germania dell’Est hanno votato AfD?

Un’analista tedesco si è recato laddove l’AfD ha ricevuto più voti per interrogare i cittadini riguardo la loro scelta. Grazie alla sua ricerca è riuscito a scoprire l’esistenza di molte teorie in merito al successo del partito di estrema destra.

Tra le più diffuse vi è l’ipotesi secondo cui alla base del voto non vi sia la condivisione pura per le idee del partito, ma un risentimento covato negli anni per coloro che vivevano al di là del muro.

Altri hanno messo in luce come gli Ossis si sentirebbero non rappresentati dal governo e dalla politica che attualmente opera in Germania e che, non vedendo altre alternative per contrastarli, avrebbero scelto ciò che più sembrava distaccarsene.

Un dato interessante emerso dalle statistiche è stato che a votare per l’AFd sono stati per altro sopratutto gli uomini. Il partito della Weidel risulta essere infatti il più votato dalla categoria stando a quanto riportano i sondaggi.

Sebbene non vi sia una spiegazione certa in merito molti sostengono che il motivo sia sempre la volontà di rivalsa verso i tedeschi che vivono ad ovest.

Malgrado Elmut Kohl, tra i maggiori sostenitori della riunificazione tedesca, sostenesse che entro poco tempo ci sarebbe stata una fiorente ripresa della Germania dell’Est questo ancora non si è verificato e quella parte dello Stato risulta tutt’oggi in difficoltà economiche, il che avrebbe favorito un sentimento di invidia nei confronti della più prosperosa Germania Ovest.

C’è chi addirittura sostiene che prima della caduta del muro molti dei votanti dell’AfD avevano un posto di lavoro sicuro e a tempo pieno, ma che da quel momento sono iniziati ad emergere problemi quali la disoccupazione per la maggior parte di essi. Anche da questo si sarebbe fatto strada il risentimento per qualcosa che sentono gli sia stato sottratto e che non possa tornare indietro.

Il risultato di tutto questo processo è stata la nascita di una nuova classe sociale: disoccupata, non rappresentata adeguatamente dal governo, spesso senza un’adeguata educazione scolastica, che vota per l’Afd.

Wendervelier. Così sono chiamati coloro che di fatto sono rimasti fuori dalla unificazione in Germania. E sebbene possano sembrare una parte quasi insignificante la loro voce è riuscita a farsi sentire lo scorso 24 settembre.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Germania

Condividi questo post:

Il problema della Germania dell'Est 27 anni dopo la riunificazione tedesca

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.