Farmaco coronavirus: gli USA ci hanno soffiato tutte le scorte

Gli Stati Uniti si garantiscono la fornitura mondiale di remdesivir, farmaco chiave per il trattamento del Covid-19. L’accordo in esclusiva con Gilead, la società che lo ha brevettato.

Farmaco coronavirus: gli USA ci hanno soffiato tutte le scorte

Gli Stati Uniti si sono accaparrati tutte le scorte di remdesivir, uno dei farmaci che finora hanno dimostrato la maggior efficacia nella cura dell’infezione da Covid-19. Almeno per i prossimi tre mesi il farmaco sarà praticamente esclusiva a stelle e strisce e nessun altro Paese potrà averlo.

Una mossa, questa, che preoccupa gli esperti e gli attivisti, se si considerano le intenzioni già palesate dall’amministrazione Trump nel superare tutti gli altri Paesi anche nella fornitura di un vaccino contro il coronavirus.

Farmaco coronavirus: agli USA tutte le scorte di remdesivir

Stando a quanto riferito dagli esperti, gli Stati Uniti hanno ora accesso a quasi la totalità dell’offerta del farmaco, lasciando a bocca asciutta l’Europa. Il remdesivir, prodotto dalla californiana Gilead, è il primo farmaco approvato dalle autorità sanitarie americane e da quelle europee per il trattamento del Covid-19. La sperimentazione condotta finora ha infatti dimostrato di aiutare i pazienti a riprendersi in tempi più rapidi dalla malattia.

Le prime 140 mila dosi fornite in tutto il mondo per la sperimentazione sono terminate, e gli Stati Uniti ne hanno ora acquistato più di 500 mila dosi, quantità che equivale all’intera produzione di Gilead per luglio e al 90% di agosto e settembre.

Coronavirus, la strategia “America first”

Il remdesivir, sviluppato in origine per la cura dell’Ebola, è un brevetto di Gilead, il che significa che nessun’altra società può produrlo. Il costo per 6 dosi di remdesivir è di 3200 $ circa, stando a quanto riferito dal governo USA.

L’accordo tra Washington e Gilead è stato siglato quando è diventato chiaro che i contagi negli Stati Uniti erano diventati fuori controllo. La settimana scorsa il Paese ha toccato un nuovo record con 40.000 casi in un solo giorno.

Anthony Fauci, il maggior esperto di salute pubblica e direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, è molto pessimista al riguardo. Secondo lui non sorprenderebbe se la nazione arrivasse a 100.000 nuovi contagi al giorno.

Fare scorta di remdesivir per gli USA non è solo una reazione alla crescente diffusione del coronavirus sull’intero territorio nazionale, ma è l’ulteriore segno di una strategia “America first” a cui Trump ci ha ormai abituati.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories