Ryanair blocca tutti i voli (o quasi): ecco da quando e cosa fare

Dal 24 marzo Ryanair bloccherà quasi tutti i suoi voli a causa delle restrizioni di viaggio imposte dai Paesi UE per evitare la diffusione del Covid-19. Le cose da sapere.

Ryanair blocca tutti i voli (o quasi): ecco da quando e cosa fare

Ryanair verso il blocco totale dei voli. La compagnia low cost leader in Europa ha annunciato la sospensione di quasi tutti i voli a partire dal 24 marzo.

La chiusura delle frontiere e i divieti di viaggio imposti dai Paesi europei non hanno dato altra scelta alla società irlandese, costretta a cancellare e modificare tantissime rotte a causa dell’emergenza coronavirus. Qui le informazioni utili sui voli Ryanair cancellati e le cose da fare per chi ha già acquistato un biglietto e vuole chiedere il rimborso.

Coronavirus: Ryanair blocca voli dal 24 marzo

Dalla mezzanotte del 18 marzo, Ryanair ha soppresso circa l’80 per cento di tutte le sue tratte. Ma a partire dalle ore 24 del 24 marzo si prevede un blocco quasi totale dei voli. Sarà garantito solo un ridotto numero di questi per consentire la connettività essenziale, in particolar tra Irlanda ed il Regno Unito. Inoltre la compagnia aerea ha annunciato che, qualora ce ne fosse bisogno, effettuerà voli di supporto per il rimpatrio dei cittadini europei.

La decisione è stata inevitabile per Ryanair, a causa delle restrizioni ai viaggi internazionali decise da tanti paesi europei per contenere la diffusione del Covid-19, che già a inizio mese aveva fatto subire un crollo della domanda di voli.

In principio ricordiamo che Ryanair aveva cancellato solo i voli dall’Italia verso le destinazioni in Paesi che avevano imposto il divieto d’ingresso agli italiani, come Giordania e Israele. Ma a causa della poca affluenza di passeggeri causata dall’emergenza coronavirus, la compagnia aerea aveva disposto la cancellazione del 25% dei voli italiani a corto raggio dal 17 marzo all’8 aprile.

Blocco voli Ryanair: rimborsi per i clienti

Michael O’Leary, amministratore delegato del gruppo Ryanair, si scusa con i clienti per il disagio causato. O’Leary ha parlato dell’attuale crisi come una situazione senza precedenti, ma in questo momento di emergenza coronavirus la priorità della compagnia è tutelare il benessere e la sicurezza dei clienti e del personale di bordo.

Ryanair ha annunciato di stare lavorando in stretto contatto con le Autorità Statali per rispettare le linee guida della OMS, Organizzazione mondiale della sanità, e dell’Easa, Agenzia europea per la sicurezza aerea.

Per tutelare i suoi clienti, la compagnia aerea garantisce ai passeggeri che avrebbero dovuto viaggiare su un volo cancellato o che rientrano nelle categorie di clienti soggetti alle restrizioni imposte dal Covid-19, che riceveranno una e-mail nella quale verranno indicati i loro diritti, citando le opzioni possibili per fronteggiare il disagio: rimborso totale, riprenotazione gratuita o voucher di viaggio da poter utilizzare per 1 volo Ryanair per i prossimi dodici mesi.

La compagnia low cost ha inoltre invitato i clienti interessati a non chiamare i Call Center, che sono al momento sovraccarichi a causa dell’elevato numero di richieste.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Ryanair

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.