Canone RAI: esenzione e rateizzazione. La scadenza del 31 Luglio

Quali sono i soggetti che possono beneficiare dell’esenzione del Canone Rai e quali sono le procedure da seguire per ottenere lo sgravio fiscale.

Il 31 Luglio è una data di particolare importante per il Canone RAI: non si tratta, infatti, solo del termine ultimo per presentare la domanda che permette di usufruire del beneficio fiscale dell’esenzione ma è anche uno dei termini per la scadenza della rata (semestrale o trimestrale) per chi ha scelto il pagamento rateale del canone stesso.

Esenzione Canone RAI
I soggetti che possono usufruire dell’esenzione dal pagamento del canone RAI sono le persone che al 31 Luglio 2014 hanno compiuto almeno 75 anni di età e hanno un reddito complessivo annuale non superiore a 6.713,98 euro. I soggetti interessati ad usufruire di questo beneficio fiscale sono tenuti, entro la data del prossimo 31 Luglio, a compilare e inviare all’Agenzia delle Entrate uno specifico modulo valevole come dichiarazione sostitutiva che può essere scaricato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Per quanto riguarda la soglia di reddito complessivo (6.713,98) è opportuno ricordare che si tratta del reddito che si raggiunge insieme al coniuge e che corrisponde all’importo mensile di 516,46euro per 13 mensilità. Lo sgravio fiscale può inoltre essere richiesto se la tv è collocata nell’abitazione di residenza mentre si è comunque tenuti al pagamento del canone Rai qualora l’apparecchio sia collocato in un’abitazione differente da quella in cui risiedono abitualmente i richiedenti.
Un’ulteriore condizione per poter usufruire dell’agevolazione è che il richiedente/beneficiario non viva insieme ad altre persone, che possiedono redditi propri, differenti dal coniuge.
È opportuno ricordare che ai fini del calcolo del reddito non si tiene conto di pensioni di guerra o invalidità o redditi Inali, redditi dell’abitazione principale e delle sue pertinenze, trattamenti di fine rapporto di lavoro e redditi soggetti a tassazione separata.
La richiesta esenzione può essere presentata da soggetti che al 31 Luglio abbiano compiuto 75 anni di età e l’apposita dichiarazione sostitutiva può essere o inviata, con una fotocopia (non autenticata) del proprio documento d’identità, tramite raccomandata A/R (a: Agenzia delle Entrate, ufficio Torino 1 Sat, Sportello abbonamenti Tv, Casella postale 22, 10121 – Torino) o consegnata a mano all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.
Se le condizioni per l’esenzioni permangono anche negli successivi non è necessario presentare ulteriori dichiarazioni per usufruire dell’agevolazione mentre, se quelle stesse condizioni decadono, il canone va pagato spontaneamente.

Rate in scadenza
È, infine, opportuno ricordare anche che la data del 31 Luglio segna anche la scadenza dei termini per il versamento della seconda rata e ultima rata (57,92 euro) del canone per chi ha scelto il pagamento semestrale e della terza e penultima rata del canone (30,16 euro) per chi ha scelto il pagamento trimestrale del canone RAI.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories