Brexit, non è finita: UE avvia azione legale, clima teso. Che succede?

Violetta Silvestri

15 Marzo 2021 - 15:15

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La battaglia Brexit non è affatto conclusa: l’UE avanza l’azione legale contro il Regno Unito accusandolo di violazione degli accordi. Cosa sta succedendo?

Brexit, non è finita: UE avvia azione legale, clima teso. Che succede?

No, la Brexit non è finita con l’accordo in extremis a fine 2020. Non soltanto perché alcuni aspetti cruciali, come i servizi finanziari, attendono ancora una regolamentazione condivisa.

Ma anche per il rinnovato clima di guerra che si sta riaccendendo tra i due protagonisti: l’UE e il Regno Unito sarebbero di nuovo ai ferri corti.

Bruxelles, infatti, ha avviato la procedura legale di infrazione contro Londra: cosa sta succedendo e quali aspettative sulla Brexit?

Brexit, torna il clima da guerra: che succede?

L’Unione Europea ha avviato un’azione legale contro il Regno Unito in una forte escalation delle tensioni tra le due parti, dopo meno di tre mesi dal completamento formale della Brexit.

L’azione comunitaria segue la decisione unilaterale della Gran Bretagna di ritardare l’attuazione di una parte fondamentale dell’accordo relativo all’Irlanda del Nord. La mossa potrebbe alla fine portare addirittura all’imposizione di sanzioni finanziarie o tariffe commerciali al Regno Unito.

Nello specifico, con l’accordo sulla Brexit l’Irlanda del Nord è rimasta effettivamente nell’unione doganale e nel mercato unico dell’UE. Ciò ha evitato la necessità di controlli alle frontiere sull’isola d’Irlanda, ma li ha introdotti per la prima volta sulle merci in arrivo nella provincia dalla Gran Bretagna, provocando ritardi e interruzioni.

Il primo ministro Boris Johnson ha subìto crescenti pressioni da parte dei membri del suo stesso partito, così come dei politici unionisti dell’Irlanda del Nord, per rinegoziare il citato protocollo.

Il mese scorso, il Regno Unito ha affermato di voler rinunciare temporaneamente alle regole stabilite per le aziende che inviano cibo tra la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord e che richiedono di fornire ulteriori pratiche doganali, a partire dal 1 aprile.

Tale mossa è stata valutata dalla Commissione come una palese violazione dei termini del protocollo. Da qui, quindi, la decisione dell’azione legale.

UE-Regno Unito: rapporto sempre più teso

La disputa rischia di peggiorare il già difficile rapporto tra le due parti, che ha portato a disaccordi sull’esportazione dei vaccini.

Non solo, la Commissione sta ancora valutando se concedere al Regno Unito la possibilità di un maggiore accesso delle società finanziarie al blocco comunitario, in virtù di una cosiddetta decisione di equivalenza normativa.

I temi e le questioni ancora da trattare rischiano di essere tante. E di esplodere in una lotta legale - e politica - tra le parti: la Brexit resta nel vivo delle relazioni UE-Regno Unito.

Argomenti

# Brexit
# Dazi

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories