Brexit

Brexit (Britain-Exit) rappresenta il termine coniato dai media per la richiesta dell’Inghliterra di uscire dall’Unione Europea. Il referendum, svoltosi il 23 giugno 2016, ha decretato che la maggioranza della popolazione inglese preferisce distaccarsi dall’Unione Europea.

Le conseguenze della Brexit porteranno a disegnare un nuovo scenario di rapporti politici ed economici nel vecchio continente. Si dovrà però attendere marzo 2017 per conoscere le decisioni dell’Unione Europea e procedere con il distaccamento.
La vittoria del Leave al referendum sulla Brexit ha comportato non pochi problemi all’economia inglese.

I primi effetti si sono mostrati con una forte perdita di potere di acquisto della Sterlina e con la paura generale di banchieri e grandi società con sede a Londra.
Oltre alle conseguenze economiche si sono avuti anche dei forti cambiamenti dal punto di vista politico, dal momento che il Primo Ministro, David Cameron, ha abbandonato il Governo.

Per rimanere aggiornati sulle ultime notizie della Brexit e sulle conseguenze per i mercati finanziari, vi consigliamo di leggere Brexit: significato, conseguenze e ultime news.

Brexit, ultimi articoli su Money.it

Brexit: cosa sta succedendo?

Pubblicato il 10 settembre 2019 alle 09:45

Cosa sta succedendo in casa Brexit? A Londra è caos, Johnson con le spalle al muro. Le ultime notizie in arrivo dalla capitale britannica

Brexit: cos’è il no-deal?

Pubblicato il 9 settembre 2019 alle 08:40

Brexit: cos’è il no-deal, che significa e perché spaventa così tanto? Una guida

Caos Regno Unito: Johnson senza maggioranza, ora elezioni a ottobre

Pubblicato il 4 settembre 2019 alle 09:20

Westminster vota per una legge che obbliga il Regno Unito a chiedere il rinvio della Brexit in caso di un mancato accordo: Boris Johnson è battuto e senza più una maggioranza, probabili elezioni anticipate il 14 ottobre.

Forex: sterlina sui minimi da due anni e mezzo contro dollaro

Pubblicato il 3 settembre 2019 alle 08:39

La promessa di Boris Johnson di lasciare l’Ue il 31 ottobre con o senza un accordo di divorzio ha portato il Regno Unito a una crisi costituzionale e alla resa dei conti con gli altri 27 membri del blocco. Non si esclude la possibilità di nuove elezioni

|