Grandi cambiamenti nel governo del Regno Unito con poco effetto: il debole tentativo di Sunak di rimanere al potere

Lorenzo Bagnato

8 Febbraio 2023 - 10:13

condividi

Rishi Sunak, primo ministro del Regno Unito, sta cercando disperatamente di aggrapparsi al potere. Ma l’esito delle elezioni del 2024 sembra ormai consolidato.

Grandi cambiamenti nel governo del Regno Unito con poco effetto: il debole tentativo di Sunak di rimanere al potere

Dopo mesi di virtuale inattività politica, il primo ministro britannico Rishi Sunak ha finalmente fatto qualcosa. Nel disperato tentativo di riottenere l’approvazione del partito Tory, Sunak ha rimescolato il governo, creando nuovi dipartimenti da quelli già esistenti.

Uno dei gabinetti appena creati è il Ministry of Energy Security and Net Zero, che sarà gestito da Grant Shapps. La visione di Sunak, proprio come i suoi due predecessori, è quella di una Gran Bretagna energeticamente indipendente.

Questa, ovviamente, è una diretta conseguenza dell’invasione russa dell’Ucraina e della successiva crisi energetica che ha colpito l’Europa. Il dipartimento appena creato garantirà che i prezzi dell’energia rimangano stabili, oltre a garantire una transizione pulita verso le energie rinnovabili.

La Gran Bretagna, come la maggior parte del mondo sviluppato, si è impegnata a raggiungere un obiettivo net zero: ridurre completamente le emissioni di carbonio entro il 2050. Secondo Rishi Sunak, questo dipartimento farà in modo che vengano messe in atto le politiche corrette.

Inoltre, Sunak ha nominato nuovi ministeri per la Scienza e l’Innovazione (una sua passione personale) nonché Cultura, Media e Sport.

Infine, ha ampliato il ruolo di Kemi Badenoch assegnandogli nuove responsabilità su affari e commercio.

Sebbene accolto da molti all’interno del governo, questo rimpasto ha convinto pochi dei suoi effettivi vantaggi.

Una nave che affonda

Rishi Sunak, nonostante sia sicuramente più popolare del suo predecessore Liz Truss, si trova ancora in una posizione del tutto poco invidiabile. È diventato primo ministro in tempi storici di crisi per la Gran Bretagna, con l’approvazione del suo partito sotto terra.

In questi pochi mesi di mandato, Rishi Sunak ha fatto abbastanza bene da non essere eliminato, ma in realtà ha fatto poco e niente. Sta cercando di consolidare il suo debole potere, cercando di salvare il partito dal completo annientamento nelle elezioni del 2024.

Ma molti credono che questa sia solo una causa persa. Il partito conservatore è al potere da 12 anni, causando il peggior errore finanziario della recente storia mondiale: la Brexit.

Dalla Brexit, il Regno Unito ha visto precipitare il suo potenziale economico, una situazione resa ancora peggiore dal Covid e dalla guerra in Ucraina. Tuttavia, nonostante i sondaggi mostrino chiaramente rammarico per la decisione, il governo continua a ignorare la questione riconoscendo che sarebbe un suicidio politico.

Il nocciolo della questione è che l’opposizione politica del Regno Unito, il partito laburista, ha un biglietto gratuito per la vittoria alle elezioni del 2024. E non c’è quasi nulla che Sunak possa fare al riguardo.

Tuttavia, il leader laburista Keir Starmer ha evitato finora la questione della Brexit. La domanda quindi è: in che modo i laburisti affronteranno il problema principale del Regno Unito una volta saliti al potere?

Articolo pubblicato su Money.it edizione internazionale il 2023-02-07 17:54:27. Titolo originale: Big Changes in UK Government with Little Purpose: Sunak’s weak attempt to stay in power

Argomenti

# Brexit

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO