Borsa: Saipem, che rosso! Bilancio a rischio, tutta colpa di Putin

(Radiocor) - Crollano le azioni di Saipem a Piazza Affari, dopo che ieri il presidente russo, Vladimir Putin, ha dichiarato che South Stream, il gasdotto che avrebbe dovuto collegare la Russia all’Europa, non si fara’. I titoli della controllata dell’Eni cedono
l’8,4% attestandosi a 10,3 euro.
Putin ha spiegato che visto che l’Unione europea, con la sua posizione e le sue sanzioni contro la Russia, e’ di fatto contro South Stream, questo progetto non sara’ realizzato e invece il gas sara’ fatto passare attraverso la Turchia. Saipem, pero’, si gia’ e’ aggiudicata contratti per 2,4 miliardi di euro per realizzare il gasdotto. Per altro 200 milioni sono gia’ stati contabilizzati nel bilancio 2014, mentre l’anno prossimo la societa’ aveva messo in conto una posta da 1,8 miliardi. La societa’ ha delle clausole di protezione che tuttavia non coprono l’intero valore del contratto che sta per saltare. Cosi’ anche gli analisti di Intermonte hanno emesso una raccomandazione di ’Underperform’ sui titoli di Saipem, sebbene il target di prezzo sia superiore alle attuali quotazioni ossia a 12,5 euro.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Argomenti:

Saipem S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.