Borsa Oggi, 7 gennaio 2022: Ftse Mib, i conti spingono STMicroelectronics

Luca Fiore

07/01/2022

07/01/2022 - 18:04

condividi

Chiusura di poco sotto la parità per la Borsa oggi, 7 gennaio 2022. Sul Ftse Mib la performance migliore è stata registrata da STMicroelectronics dopo i dati sul fatturato del quarto trimestre. Bene anche i bancari, con Carige sotto i riflettori.

Borsa Oggi, 7 gennaio 2022: Ftse Mib, i conti spingono STMicroelectronics

Chiusura di settimana di poco sotto la parità per la Borsa oggi: sul Ftse Mib spicca il rally di STMicroelectronics (+3,65%) dopo la diffusione dei numeri relativi i ricavi preliminari del quarto trimestre che, grazie ad un +11,2% sequenziale, hanno battuto le stime salendo a 3,56 miliardi. La previsione precedente per i ricavi netti del quarto trimestre 2021 era di 3,4 miliardi di dollari (+6,3%).

“I nostri ricavi per l’anno 2021 hanno raggiunto i 12,76 miliardi di dollari, pari a un aumento del 24,9% rispetto all’anno 2020, come risultato della forte performance in tutti i mercati finali a cui ci rivolgiamo e ai programmi già in corso con i nostri clienti nel corso dell’anno”, ha detto Jean-Marc Chery, Presidente & CEO di STMicroelectronics.

Indicazioni contrastanti quelle arrivate dal mercato del lavoro USA: a novembre le non-farm payrolls sono salite di 199 mila unità, meno della metà rispetto alle attese, mentre il tasso di disoccupazione è sceso più del previsto dal 4,2 al 3,9%.

«Riteniamo che i verbali della FED di dicembre abbiano già dato una idea sulle prossime decisioni di Powell e degli altri banchieri centrali», ha commentato Filippo Diodovich, Senior Market Strategist di IG Italia. «Pensiamo sia altamente probabile -continua l’esperto- un rialzo del costo del denaro di 25 bps già nel mese di marzo e altri 3 rialzi dei tassi di interesse nel corso dell’anno».

In positivo nella prima parte, il future sul Brent è stabile a 82 dollari al barile mentre l’eurodollaro sale dello 0,45% a 1,1344.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:45: Ftse Mib chiude debole

La settimana del Ftse Mib si è chiusa in calo dello 0,14% a 27.618,47 punti.

In aumento di un punto percentuale, lo spread Btp-Bund è salito a 140 punti base.

Aggiornamento ore 13: due velocità per Ftse Mib e Dax

A metà giornata il Dax perde lo 0,21%, il Cac40 non fa segnare variazioni (+0,01%) ed il Ftse Mib avanza dello 0,43%.

Nel comparto bancario Banca Carige guadagna il 9,39% in scia della nota in cui il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) ha comunicato, in relazione alle indiscrezioni relative ad offerte per la quota nell’istituto ligure, che l’analisi delle offerte per la quota nell’istituto ligure è in “in fase avanzata" e che sarà completata in tempi ristretti, «verosimilmente nella giornata di lunedì».

Future Wall Street di poco sopra la parità

In attesa che, alle 15:30, inizino le contrattazioni a Wall Street, il future sul Dow Jones registra un +0,05%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,19% ed il derivato sul Nasdaq sale dello 0,32%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib parte in rialzo

In avvio di seduta il Ftse100 segna un -0,15%, il Dax scende dello 0,22%, il Cac40 registra un +0,02% ed il Ftse Mib avanza dello 0,21% a 27.715,28 punti.

Sul paniere delle blue chip spiccano anche le performance dei bancari con il +1,59% di Banco BPM, il +0,74% di Intesa Sanpaolo, il +0,28% di UniCredit ed il +0,39% di BPER Banca.

Deciso rialzo per Banca Carige (+5,12%) dopo che il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) ha comunicato, in relazione alle indiscrezioni relative ad offerte per la quota nell’istituto ligure, di aver

“ricevuto offerte preliminari e non vincolanti (oltre a quella di BPER si parla anche del Credit Agricole e del fondo Cerberus, ndr), subordinate, tra gli altri, allo svolgimento di attività di verifica e di due diligence e che contemplano la concessione di diritti di esclusiva”.

Questa attività istruttoria, “in fase avanzata e sarà completata in tempi ristretti, verosimilmente nella giornata di lunedì in occasione della riunione del Comitato di gestione del Fondo”.

In aumento di un punto percentuale, lo spread Btp-Bund sale a 140 punti base.

Borse Asia: Tokyo chiude piatta

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, avanza dell’1,75%, il China A50 ha chiuso con un +0,3% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +1,29%.

Chiusura invariata Tokyo, dove il Nikkei si è fermato a 28.478,56 punti (-0,03%).

Wall Street: indici poco mossi

La seduta del Dow Jones si è chiusa con un -0,47%, lo S&P500 ha evidenziato un -0,1% ed il Nasdaq ha chiuso con un -0,13%.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.