Borsa Oggi, 3 settembre 2021: Ftse Mib scivola in rosso dopo le payrolls

Luca Fiore

03/09/2021

03/09/2021 - 17:57

condividi

Chiusura di settimana sotto la parità per la Borsa oggi, 3 settembre 2021, dopo le indicazioni arrivate dalle payrolls USA di agosto. Sul Ftse Mib riflettori puntati su Nexi dopo le ultime notizie e su UniCredit, top performer del paniere delle blue chip.

Borsa Oggi, 3 settembre 2021: Ftse Mib scivola in rosso dopo le payrolls

Chiusura di settimana in rosso per la Borsa oggi dopo l’aggiornamento sull’andamento del mercato del lavoro USA: le non-farm payrolls ad agosto sono cresciute di 235 mila unità, un terzo rispetto alle stime, il tasso di disoccupazione si è mosso in linea con il consenso passando dal 5,4 al 5,2 per cento ed i salari sono saliti dello 0,6% mensile, il doppio rispetto alle attese.

Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte, ritiene che le vendite sui mercati siano state innescate dalla constatazione che "la Fed, sotto la spinta dei falchi, possa mettere in discussione l’ipotesi di inflazione temporanea, a causa del rischio della spirale salari/inflazione”.

In questo contesto l’eurodollaro quota 1,18854 (+0,09%) mentre il future con consegna novembre sul petrolio Brent passa di mano a 73 dollari (-0,05%).

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, la settimana si chiude con il segno meno

L’ottava del Ftse Mib è terminata a 26.064,78 punti (-0,64%) mentre lo spread Btp-Bund è salito di quasi il 2% a 107 punti base.

La performance migliore sul paniere delle blue chip è stata registrata da UniCredit (+0,65%) mentre Nexi (-0,76%), dopo la notizia che l’Antitrust ha avviato un’istruttoria sulla fusione tra con SIA, si è mossa in linea con il paniere principale.

Debole anche Generali (-0,29%) dopo i rumor riportati da Il Sole 24 Ore: oltre alla possibilità di un terzo mandato di Philippe Donnet, sarebbe allo studio l’ipotesi della nomina al vertice di un tandem formato da Luciano Cirinà e Sandro Panizza.

A dispetto dell’aggiudicazione in via definitiva di un contratto da 1,26 miliardi,
Webuild ha chiuso in sostanziale parità (-0,09%).

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib piatto, UniCredit top performer

Poco prima delle 13 il Cac40 segna un -0,37%. il Dax un +0,16% ed il nostro Ftse Mib è piatto a 26.229,41 punti (-0,01%).

A sostenere il paniere delle blue chip ci stanno pensando UniCredit e Stellantis (+0,98 e +0,85%) mentre tra le performance peggiori troviamo Nexi (-0,9%) dopo la notizia che l’Antitrust ha avviato un’istruttoria sulla fusione tra con SIA.

Incremento di quasi due punti percentuali per lo spread Btp-Bund a 107 punti base.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

Dopo i nuovi record di ieri, anche l’ultima seduta della settimana a Wall Street dovrebbe aprirsi con il segno più: il derivato sul Dow Jones registra un +0,16%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,18% e il future sul Nasdaq sale dello 0,09%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, Nexi sotto pressione

Il londinese Ftse100 inizia la seduta con un +0,14%, il Cac40 segna un -0,28%. il Dax un -0,08% ed il nostro Ftse Mib arretra dello 0,14% a 26.195,54 punti.

A Milano tra le performance peggiori troviamo Nexi (-0,9%) dopo la notizia che l’Antitrust ha avviato un’istruttoria sulla fusione tra con SIA.

Tra i bancari, il Ceo di UniCredit (-0,07%), Andrea Orcel, ha rilevato che la due diligence su Banca Mps (+0,67%) procede in linea con gli accordi presi con il Tesoro.

L’aggiudicazione in via definitiva di un contratto da 1,26 miliardi per due tratte dell’Autostrada Pedemontana Lombarda permette a Webuild di salire dell’1,54%.

Incremento di oltre un punto e mezzo percentuale per lo spread Btp-Bund a 107 punti base.

Borse Asia: Tokyo chiude in rally

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -0,75%, il China A50 ha segnato un +0,28% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +0,5%.

Chiusura in deciso territorio positivo per il giapponese Nikkei (+2,05%).

Ancora record per Wall Street

La seduta di ieri del Dow Jones ha si è chiusa con un +0,37%, lo S&P500 ha segnato un +0,28% ed il Nasdaq ha terminato gli scambi con un +0,14%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.