Boris Johnson si dimette? Nuove indiscrezioni dal Regno Unito

Secondo una fonte vicina a Boris Johnson, il primo ministro inglese sarebbe pronto a dimettersi all’inizio del 2021. Ecco perché.

Boris Johnson si dimette? Nuove indiscrezioni dal Regno Unito

Boris Johnson sarebbe pronto a dimettersi per motivi di salute. Questa è la clamorosa indiscrezione che arriva dal Regno Unito per voce di Sir Humphry Wakefield, suocero di Dominic Cummings, uno dei più stretti e fidati collaboratori del primo ministro inglese.

Stando ai rumors, ripresi da diversi tabloid e a cui i portavoce del governo hanno prontamente risposto, Johnson starebbe pensando alle dimissioni a causa del calvario della malattia e al ricovero in condizioni critiche.

UK: Boris Johnson si dimette?

Il mandato di Johnson, considerato già a rischio a giudicare dal crollo nei sondaggi, si interromperebbe a causa delle condizioni precarie di salute, legate al contagio da coronavirus che lo scorso aprile lo aveva costretto ad essere ricoverato in terapia intensiva.

Per questo motivo, secondo quanto riportato dal Times, Wakefield avrebbe svelato che Boris Johnson sarebbe pronto a lasciare l’incarico all’inizio del 2021.

Il suocero di Cummings avrebbe paragonato la situazione del leader dei Conservatori a quella di un cavallo zoppo, il quale “se viene rimesso a lavoro durante l’infortunio non si riprende più”.

Le dimissioni dovrebbero comunque essere presentate dopo aver trovato un accordo sulla Brexit tra Gran Bretagna e Unione Europea, che al momento sarebbe ancora lontano da una conclusione positiva per ambo le parti.

La smentita di Downing Street

Questa ricostruzione è stata prontamente smentita dall’entourage del primo ministro, che le ha bollate come voci prive di fondamento.

Anche nelle scorse settimane, l’ufficio comunicazione di Downing Street ha voluto dissipare qualsiasi dubbio riguardo la salute dell’ex sindaco di Londra, diffondendo alle testate inglesi diverse foto in cui si vede Johnson impegnato in alcune attività sportive.

Al momento quindi non ci sono conferme ufficiali rispetto alla possibilità che Boris Johnson possa lasciare nei prossimi mesi la carica conquistata nel dicembre del 2019.

Tuttavia, le condizioni rispetto all’inizio del suo mandato sono profondamente mutate. La sua iniziale posizione di forza maturata in seguito alla vittoria del Leave al referendum sulla Brexit appare indebolita negli ultimi mesi, non solo a causa del virus contratto.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories