Bonus mamma domani addio con assegno unico, ma da quando?

Teresa Maddonni

16/06/2021

13/07/2021 - 17:45

condividi

Il bonus mamma domani sparirà per lasciare il posto all’assegno unico per i figli che per autonomi e incapienti entra in vigore dal 1° luglio 2021. A quando l’addio al premio nascita di 800 euro?

Bonus mamma domani addio con assegno unico, ma da quando?

L’addio al bonus mamma domani con l’assegno unico per i figli è ormai una certezza, ma da quando?

Da poco il governo ha approvato l’assegno unico per i figli minori a carico con il decreto ponte in vigore dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2021 volto a sostenere principalmente autonomi, incapienti e in generale coloro che non percepiscono gli assegni familiari.

A gennaio 2022 dovrebbe poi entrare in vigore per tutti l’assegno unico, secondo la legge delega n.46 di aprile, dal settimo mese di gravidanza della madre e fino ai 21 anni del figlio il che implica il graduale superamento di alcune misure a sostegno della famiglia come il bonus mamma domani.

Il bonus mamma domani di 800 euro, o anche premio nascita, infatti, è ancora in vigore e può essere richiesto dal settimo mese di gravidanza. Essendo l’assegno unico introdotto a metà del 2021 quando si dovrà dire addio al bonus mamma? Dal 1° luglio con l’assegno unico o successivamente?

Bonus mamma domani addio con l’assegno unico dal 2022

Al bonus mamma domani si potrà dire addio con l’introduzione a regime dell’assegno unico dal prossimo anno. Partiamo con il dire che essendo in vigore ancora oggi il bonus mamma domani, ed essendo l’assegno unico una misura ponte proprio per traghettare le famiglie verso il superamento graduale di alcune misure di sostegno alla famiglia con caratteristiche diverse da quello che sarà l’assegno unico vero e proprio, l’abbandono del premio nascita definitivo dovrebbe avvenire dal prossimo anno.

Il decreto per l’assegno unico ponte ha delle caratteristiche specifiche che dimostrano chiaramente come il bonus mamma domani resterà in vigore anche dopo il 1° luglio:

  • non parla di settimo mese di gravidanza per la domanda (come invece è previsto per l’assegno unico introdotto dalla legge delega e in vigore dal prossimo anno);
  • parla solo di figli minori a carico e quindi fino a 18 anni (non arriva come previsto per la misura che entrerà a regime da gennaio 2022 fino a 21 anni.

L’assegno unico per i figli, ponte o temporaneo, non prevede al momento l’addio drastico a determinate misure come il bonus mamma domani, richiesto durante la gravidanza o dopo il parto, o anche al bonus bebè.

Ricordiamo infatti che il decreto sull’assegno unico ponte, proprio perché la misura temporanea è rivolta a chi non percepisce attualmente gli assegni familiari, prevede un incremento dell’importo degli ANF dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2021. Tutto dovrebbe cambiare dal 1° gennaio del prossimo anno.

Bonus mamma domani addio con assegno unico e non solo

Ma non solo il bonus mamma domani sparirà con l’assegno unico per i figli a regime dal prossimo anno.

Mentre per i prossimi sei mesi è prevista una convivenza tra l’assegno unico temporaneo e le altre misure di sostegno alla famiglia, le cose dovrebbero cambiare con la misura a regime.

Con l’assegno unico vero e proprio quale misura rivoluzionaria nel sostegno alle famiglie, molti degli strumenti oggi in vigore spariranno. L’addio non sarà solo per il bonus mamma domani, ma anche per:

I dettagli li potrà poi fornire solo il decreto attuativo sull’assegno unico per i figli fino a 21 anni dal settimo mese di gravidanza della madre previsto dal prossimo anno.

Iscriviti a Money.it

Selezionati per te