Azioni Prysmian in rialzo (+0,75%) con la maxi-commessa in Cina da 140 milioni

Prysmian in controtendenza, il titolo guadagna lo 0,75% nonostante la debolezza diffusa a Piazza Affari: la commessa da 140 milioni in Cina apre un mondo di prospettive per l’azienda.

Buona apertura di settimana per le azioni Prysmian, il titolo a Piazza Affari guadagna al momento lo 0,75% grazie alla maxi-commessa ottenuta in Cina da 140 milioni di dollari: le contrattazioni ad inizio mattinata sono deboli, ma in controtendenza rispetto ai listini azionari europei.

Prysmian, azienda italiana leader nella produzione e nell’installazione di cavi per il settore energetico e delle telecomunicazioni, ha ricevuto una grande commessa in Cina da Hainan Second Cross-Sea Interconnection Tie Project Management, società consociata a China Southern Power Grid, per un valore di oltre 140 milioni di dollari.

Prysmian approda in Cina, cosa prevede la commessa da 140 milioni
I lavori a cui va incontro Prysmian riguardano la progettazione e la fornitura di un cavo sottomarino che sarà destinato al collegamento della rete elettrica tra la Cina continentale e l’isola di Hainan. Non solo, a Prysmian spetteranno anche l’installazione e il collaudo del cavo.

Un contratto “strategico”, la soddisfazione di Prysmian
La soddisfazione di Massimo Battaini, senior vice president energy projects del gruppo Prysmian, va oltre il singolo traguardo raggiunto dall’azienda italiana e definisce “strategico” questo contratto perché potrà aprire una strada importante verso la Cina:

“Questo contratto è di valore strategico, perché ottenuto in un mercato dall’elevato potenziale di crescita. La Cina, infatti, ha in programma di investire 11,1 miliardi di Renminbi nel periodo dal 2011 al 2020 nel settore dell’energia”.

Questo significa che nell’arco di 9 anni la Cina ha in mente una spesa di circa 1.800 miliardi di dollari per gli investimenti nel settore energetico e Prysmian è ben lieta di entrare in questo mercato.

Azioni Prysmian in leggero guadagno: analisi tecnica
Il titolo Prysmian si trova al di sotto di una resistenza molto importante a quota 20.05 € ad azione e, nonostante il Mibtel e i listini azionari oggi siano molto deboli, se non addirittura in negativo, le azioni Prysmian guadagnano uno 0,75%, risultato non eccezionale, ma significativo date le circostanze odierne.
La rottura del livello di 20.05 sarebbe un ottimo segnale rialzista per il titolo, che da fine agosto è tornato ad oscillare all’interno del range tra la resistenza appena indicata e il supporto di 17.75. Qualora l’input rialzista fosse confermato, il titolo potrebbe allora intraprendere una fase positiva fino ai target di 21 e 22 euro ad azione. Viceversa, nel caso in cui la rottura della resistenza fallisse, il prezzo potrebbe scendere nuovamente fino al livello di 17.75.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \