Trimestrale Snam: impatto Covid limitato, tutti i dati economici

Trimestrale Snam: svelati i conti dei primi nove mesi 2020 del gruppo leader nelle infrastutture energetiche.

Trimestrale Snam: impatto Covid limitato, tutti i dati economici

Snam ha reso noto la sua trimestrale. L’azienda attiva nel settore delle infrastrutture energetiche ha alzato il velo sui conti dei primi nove mesi del 2020.

L’impatto della crisi causata dal Covid e dal lockdown non ha sconvolto i dati economici dell’anno. I risultati sono rimasti in linea con quelli del 2019, nonostante si operasse in un contesto di maggiore incertezza, come sottolineato dalla nota societaria ufficiale.

L’azienda, nel presentare la trimestrale, ha anche annunciato “la distribuzione di un acconto sul dividendo 2020 di 0,0998 euro per azione, con pagamento a partire dal 20 gennaio 2021”.

Le azioni Snam stanno scambiando a 4,39 euro a piazza Affari, evidenziano un lieve rialzo.

Snam: i conti dei nove mesi 2020 messi a nudo

Snam ha pubblicato i dati economici dei primi nove mesi del 2020, sottolineando innanzitutto che l’azienda è riuscita a contenere gli effetti negativi della pandemia.

Nello specifico, i ricavi totali sono stati pari a 2.032 milioni di euro (+3,9% in confronto allo stesso periodo del 2019) e l’EBITDA adjusted ha registrato un valore di 1.670 milioni di euro (+0,5% rispetto ai primi nove mesi del 2019).

L’utile netto adjusted è aumentato dello 0,7% a 873 milioni di euro, spinto anche grazie anche alle azioni di ottimizzazione della struttura finanziaria.

Per quanto riguarda gli investimenti tecnici, questi si sono attestati a 762 milioni di euro (+17,2%), con 185 milioni di euro destinati a innovazione e transizione energetica SnamTec (+112 milioni di euro rispetto ai primi nove mesi del 2019, nonostante il rallentamento causato da Covid).

L’indebitamento finanziario netto ha raggiunto i 12.805 milioni di euro, in aumento rispetto al livello di dicembre 2019 anche a causa delle acquisizioni del periodo e del pagamento del dividendo e dello share buyback.

Snam punta sulla transizione energetica

L’azienda ha evidenziato che, per quanto riguarda la transizione energetica sono state perfezionate le acquisizioni del 70% di Mieci ed Evolve (efficienza energetica) e del 50% di Iniziative Biometano (biometano agricolo).

Progetti importanti che serviranno a Snam ad approfondire un business interessante anche in vista dell’incertezza sul futuro determinata dalla nuova ondata di contagi.

La società ha comunicato che:

“Siamo sempre più forti nella transizione energetica grazie alle acquisizioni nel biometano e nell’efficienza energetica pubblica e privata in Italia e all’avvio della nostra prima iniziativa nell’idrogeno verde con ITM Power. Nel contempo, è proseguito lo sviluppo in nuovi mercati, in particolare con l’ingresso nelle reti degli Emirati Arabi Uniti. Continuiamo a lavorare per rendere Snam sempre più protagonista della transizione energetica, più internazionale e vicina a tutti i suoi stakeholder”

S&P, tra l’altro, pochi giorni fa ha rivisto l’outlook Snam da negativo a stabile, mantenendo il rating BBB+ per il lungo periodo.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

700 voti

VOTA ORA