Sondaggi politici: Movimento 5 Stelle torna primo partito, PD in crisi al 15,3%

Per il sondaggio di Gpf il Movimento 5 Stelle avrebbe scavalcato la Lega tornando a essere il primo partito del paese. Male il Partito Democratico.

Sondaggi politici: Movimento 5 Stelle torna primo partito, PD in crisi al 15,3%

Il Movimento 5 Stelle sarebbe sempre il primo partito del paese nonostante la crescita della Lega, mentre per il Partito Democratico la crisi sembrerebbe senza via d’uscita specie dopo le ultime polemiche sulla famosa cena di Calenda che è stata annullata.

Questa è la fotografia del sondaggio politico realizzato dall’istituto Gpf Inspiring Research per conto di Affaritaliani e diramato in data 18 settembre. Altro dato di cui tenere conto è che il centrodestra unito, secondo l’indagine, sarebbe oltre il 45%.

M5S primo nel sondaggio

Nelle scorse settimane tanto si era parlato della continua crescita della Lega, tanto che il partito di Matteo Salvini in diversi sondaggi veniva dato come il primo partito del paese a scapito degli alleati di governo pentastellati.

Il sentore recente invece è che questa spinta del carroccio si sia un po’ rallentata, con il Movimento 5 Stelle che al contrario avrebbe recuperato terreno in questo testa a testa tutto interno all’attuale maggioranza di governo.

A confermare questa ripresa dei grillini è anche il sondaggio realizzato da Gpf, che mette i 5 Stelle davanti a tutti e certifica il progressivo declino di un Partito Democratico che appare sempre più allo sbando.

  • Movimento 5 Stelle - 31,3%
  • Lega - 30,4%
  • Partito Democratico - 15,3%
  • Forza Italia - 10,5%
  • Fratelli d’Italia - 4,2%
  • Liberi e Uguali - 2,6%
  • Più Europa - 1,9%
  • Noi con l’Italia - 0,3%
  • Altri centrosinistra - 0,3%
  • Altri - 3,1%

Con i fari che si stanno spegnendo sulla questione migranti e la conferma del sequestro dei famosi 49 milioni, che ora verranno restituiti a rate, la Lega sembrerebbe aver ceduto il passo a un Movimento 5 Stelle che negli ultimi giorni è tornato a insistere sui suoi vecchi cavalli di battaglia: Reddito di Cittadinanza e giustizia.

Governo saldo ma centrodestra arrembante

Oltre alle stime attribuite a ogni singolo partito, è interessante anche vedere come da questo sondaggio escono fuori le coalizioni che si sono presentate assieme al voto del 4 marzo e lo stato di salute dell’attuale maggioranza.

Come detto, Movimento 5 Stelle e Lega sono per distacco i primi due partiti e, messi assieme, possono contare sul sostegno del 61,7% degli italiani: nonostante le recenti difficoltà in merito alla legge di Bilancio, il governo Conte gode sempre di una larga popolarità.

I pentastellati nel loro rapporto con la Lega si devono però curare anche di un altro aspetto: stando all’indagine di Gpf, il centrodestra unito sarebbe al 45,4% e con il Rosatellum potrebbe ottenere una maggioranza alle urne.

Discorso inverso invece per un centrosinistra che soffre la crisi del Partito Democratico suo principale partito. Anche ipotizzando una unione con Liberi e Uguali come fatto nella grafica, la coalizione non andrebbe oltre il 20,2%.

Leggendo questi numeri, appare evidente come il pallino della situazione politica italiana sia tutto in mano a Matteo Salvini: se vorrà continuare nel governo con i 5 Stelle l’esecutivo potrà contare su un largo consenso, ma se vorrà far saltare il banco ecco che con il centrodestra avrebbe la strada spianata verso Palazzo Chigi.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sondaggi politici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.