Scontrino elettronico, proroga al 1° gennaio 2022 per l’adeguamento dei registratori telematici

Anna Maria D’Andrea

7 Settembre 2021 - 15:53

condividi

Scontrino elettronico, proroga al 1° gennaio 2022 per l’adeguamento dei registratori telematici: la novità nel provvedimento delle Entrate pubblicato il 7 settembre 2021.

Scontrino elettronico, proroga al 1° gennaio 2022 per l'adeguamento dei registratori telematici

Scontrino elettronico, più tempo per l’adeguamento dei registratori telematici: a disporre la proroga è il provvedimento pubblicato dall’Agenzia delle Entrate del 7 settembre 2021.

Ci sarà tempo fino al 1° gennaio 2022 per adeguare i registratori di cassa telematici al nuovo tracciato per la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi.

La proroga viene disposta per agevolare i commercianti, alla luce delle difficoltà causate dalla pandemia da Covid-19. Si tratta dell’ennesimo rinvio di un obbligo previsto inizialmente con decorrenza dal 1° gennaio 2021, più volte prorogato dall’Agenzia delle Entrate.

Scontrino elettronico, proroga al 1° gennaio 2022 per l’adeguamento dei registratori telematici

Il termine precedentemente fissato al 1° ottobre passa a gennaio del prossimo anno. Il nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri sarà obbligatorio soltanto dal 2022, data ultima entro la quale i commercianti saranno quindi tenuti ad adeguare i registratori telematici.

La proroga è stata disposta con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate pubblicato il 7 settembre 2021, che ufficializza l’ennesimo rinvio dell’obbligo di adeguamento, necessario al fine di adempiere correttamente all’invio dei dati dello scontrino elettronico.

Modificando quanto previsto ad ultimo dal provvedimento del 30 marzo 2021, in materia di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri, viene quindi prorogata:

  • al 1° gennaio 2022 la scadenza per l’aggiornamento dei registratori telematici (RT) al tracciato “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 - giugno 2020” dell’Agenzia delle Entrate;
  • al 31 dicembre 2021 la scadenza entro la quale i produttori dei registratori di cassa dovranno dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia.
Agenzia delle Entrate - provvedimento del 7 settembre 2021
Proroga al 1° gennaio 2022 per l’adeguamento dei registratori di cassa telematici

Scontrino elettronico, l’emergenza Covid-19 alla base della proroga per adeguare i RT

È ancora una volta l’emergenza causata dalla pandemia da Covid-19 il motivo alla base della proroga dei termini per adeguare i registratori telematici.

Anche il calendario delle scadenze collegate agli adempimenti fiscali ha risentito della situazione emergenziale, come ben dimostra la situazione creatasi in relazione allo scontrino elettronico.

Il nuovo tracciato per i corrispettivi telematici è stato diffuso nel mese di giugno 2020, e la data ultima per l’adeguamento era fissata al 1° gennaio 2021. Con provvedimento pubblicato il 26 dicembre veniva comunicata la prima proroga della scadenza, differita al 1° aprile 2021.

A disporre il rinvio della scadenza al 1° ottobre è stato il provvedimento pubblicato alla fine del mese di marzo, ora superato dal nuovo intervento dell’Agenzia delle Entrate che rinvia la scadenza al 1° gennaio 2022. I rinvii reiteratisi nel corso dell’anno sono stati disposti anche alla luce delle richieste delle associazioni di categoria, a tutela di uno dei settori più danneggiati da restrizioni e chiusure.

Iscriviti a Money.it