Saldi: -1 miliardo di euro di spesa causa Covid

Marco Ciotola

1 Gennaio 2021 - 18:33

1 Gennaio 2021 - 19:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Parola di Confcommercio: il coronavirus peserà sulla spesa degli italiani durante i saldi per oltre 1 miliardo di euro

Saldi: -1 miliardo di euro di spesa causa Covid

Il coronavirus segnerà ancora un altro, prevedibile segno meno sulle spese degli italiani, che appena entrati nel tradizionale periodo dell’anno di saldi dovranno però fare i conti con restrizioni che - evidenzia Confcommercio - segneranno almeno una flessione di 1 miliardo di euro.

I saldi invernali - in partenza da domani, 2 gennaio - incontreranno infatti una zona rossa destinata a restare fino al 6 gennaio, con una parentesi arancione di appena 24 ore lunedì 4 gennaio.

Di certo non il contesto migliore di spesa per la popolazione, ancora in piena emergenza pandemia e per nulla indirizzata verso le classiche abitudini.

Tanto che Confcommercio parla apertamente di un calendario che rappresenta un vero e proprio “rebus” per gli italiani, e che ufficialmente partirà con i saldi domani da Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

Saldi: -1 miliardo di euro di spesa causa covid

La non indifferente flessione di 1 miliardo di euro - nota Confcommercio - porterà a una spesa complessiva in ’zona saldi’ che segnerà probabilmente quota 4 miliardi di euro contro gli oltre 5 del 2019.

Netta inversione per una tendenza di solito in crescita, ovviamente da spiegare nelle difficoltà innescate dalla pandemia e in una nazione di fatto costretta in zona rossa fino al prossimo 6 gennaio.

6 gennaio che potrebbe però non necessariamente segnare l’ultimo giorno di restrizioni. Dopo un rientro per tutto il Paese nel cosiddetto sistema a zone colorate, molto dipenderà dai numeri dei contagi e soprattutto dallo stato degli ospedali in questi giorni.

In uno scenario simile, Confcommercio parla di 15 milioni di famiglie pronte a spendere durante il periodo dei saldi, con una spesa per ogni persona pari a circa 110 euro.

Ma - nota l’organismo che rappresenta le imprese commerciali - va considerata una partenza che slitta dal 7 gennaio in poi per le Regioni, con rinvii addirittura previsti al 29 e il 30 gennaio per Liguria, Emilia Romagna, Toscana, e Veneto.

Questo influirà inevitabilmente sui numeri oltre che stravolgere abitudini di spesa anche periodicamente ormai consolidate.

Argomenti

# Italia
# Saldi

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories