Rottamazione ter, dubbi sulla proroga in Lombardia e Veneto

Il decreto MEF per la sospensione degli adempimenti nelle zone rosse di Lombardia e Veneto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26 febbraio. Sembra però che per la proroga della rottamazione ter potrebbe arrivare un ulteriore decreto MiSe-MEF.

Rottamazione ter, dubbi sulla proroga in Lombardia e Veneto

Rottamazione ter, la proroga della scadenza per il pagamento della seconda o della terza rata sembrava arrivata per Lombardia e Veneto.

Con il decreto MEF firmato dal Ministro Gualtieri il 24 febbraio e pubblicato in Gazzetta Ufficiale due giorni dopo, infatti, si è stabilita la sospensione di adempimenti tributari, versamenti di imposte e ritenute per i contribuenti e per le imprese che risiedono oppure operano negli undici Comuni tra Lombardia e Veneto interessati dalle misure di contenimento.

Nel testo del decreto si legge chiaramente che “la sospensione riguarda anche le cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli conseguenti ad accertamenti esecutivi”, quindi, anche se non espressamente richiamate, a rigor di logica e a livello interpretativo anche le cartelle della rottamazione ter rientrano nella proroga.

Secondo il Sole 24 Ore del 28 febbraio, invece, è in arrivo un decreto congiunto MiSe-MEF con la sospensione specifica per la rottamazione ter, oltre che con le agevolazioni alle imprese.

Non resta che rimanere in attesa di notizie da parte delle Istituzioni, in modo che tutti i dubbi vengano chiariti il prima possibile.

La proroga degli adempimenti è arrivata in considerazione dello stato di emergenza a causa dei contagi del Coronavirus: in Lombardia, infatti, sono già stati chiusi due uffici dell’Agenzia delle Entrate.

Ricordiamo che per tutti gli altri Comuni non cambia la scadenza: entro il 28 febbraio 2020 bisognerà pagare la seconda o terza rata della rottamazione ter, pena la decadenza dai benefici della pace fiscale e l’obbligo di pagamento del debito maturato senza ulteriori possibilità di rateazione.

La scadenza del 28 febbraio 2020 riguarda i contribuenti che hanno fatto domanda di rottamazione ter delle cartelle entro il 30 aprile ed entro il 31 luglio.

Rottamazione ter, dubbi sulla proroga in Lombardia e Veneto

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, il 24 febbraio ha firmato il decreto ministeriale che sospende gli adempimenti a carico dei contribuenti residenti nelle zone interessate dal Decreto della Presidenza del Consiglio, recante Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza dal virus Covid-19.

Il decreto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26 febbraio, riguarda i versamenti e gli adempimenti che scadono nel periodo compreso fra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020.

La sospensione degli adempimenti fiscali interessa solo i Comuni identicati come focolai dell’epidemia di Coronavirus e, come comunicato dal MEF, si tratta di undici municipi, di cui dieci della provincia di Lodi e uno in provincia di Padova.

Nel dettaglio, ecco i Comuni interessati dalle misure del decreto MEF:

LOMBARDIA

  • Bertonico (LO)
  • Casalpusterlengo (LO)
  • Castelgerundo (LO)
  • Castiglione D’Adda (LO)
  • Codogno (LO)
  • Fombio (LO)
  • Maleo (LO)
  • San Fiorano (LO)
  • Somaglia (LO)
  • Terranova dei Passerini (LO)

VENETO

  • Vo’ (PD)

Il Governo starebbe lavorando anche a un altro decreto, contenente le agevolazioni fiscali da garantire alla popolazione che risiede o lavora nelle zone dell’Italia settentrionale colpite dall’emergenza Coronavirus.

Tra queste ci sarebbero anche lo stop a bollette e alle rate dei mutui grazie a un accordo sottointeso con l’ARERA per le utenze e con l’ABI, l’Associazione Bancaria Italiana.

Tutti questi interventi al vaglio dello Stato sono da destinarsi alle famiglie e alle imprese che vivono nelle cosiddette “zone rosse” dei focolai di Lombardia e Veneto. Per le zone gialle, invece, come la regione Lombardia, non sono stati ancora presi provvedimenti, perché prima va considerato l’impatto economico che tali misure potrebbero avere.

Per i contribuenti che hanno aderito alla pace fiscale e che non vivono nei Comuni sopraindicati la scadenza della rottamazione ter rimane fissata al 28 febbraio.

DM MEF Proroga termini zone rosse
Clicca qui per scaricare il file.

Coronavirus, l’Agenzia delle Entrate invita a usare i servizi online

Nel comunicato stampa del 23 febbraio l’Agenzia delle Entrate informa i contribuenti che in osservazione di quanto disposto dal Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute, da lunedì 24 febbraio saranno chiusi due uffici dell’Amministrazione Finanziaria nella provincia di Lodi.

I due sportelli resteranno chiusi fino a nuova comunicazione.

CS AdE del 23 febbraio 2020
Corona Virus: le misure adottate dall’Agenzia delle Entrate e Agenzia Entrate - Riscossione Chiuso lo sportello di Codogno (LO) delle Entrate e quello di Lodi di Riscossione Servizi On line disponibili H24

Le ordinanze predisposte per i territori interessati dal Coronavirus, cioè Lombardia e Veneto, impongono la chiusura di molti pubblici servizi e limitano parte di quelli essenziali, riducendo la possibilità di spostamenti e attività economiche.

Anche le attività lavorative dei dipendenti dell’Agenzia delle Entrate e di Agenzia Entrate-Riscossione che lavorano, o che sono residenti o domiciliati nei comuni delle “zone rosse” di Lombardia e Veneto, subiranno rallentamenti.

A tal fine, con il comunicato stampa del 23 febbraio l’Agenzia delle Entrate invita gli utenti a utilizzare i servizi telematici.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Rottamazione cartelle Equitalia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.