Pace fiscale: avvisi bonari ammessi alla rottamazione-ter?

Pace fiscale: gli avvisi bonari saranno ammessi alla rottamazione-ter? La novità potrebbe essere introdotta dal Governo entro il 7 novembre 2018, termine di scadenza per gli emendamenti al testo del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019.

Pace fiscale: avvisi bonari ammessi alla rottamazione-ter?

Pace fiscale anche per gli avvisi bonari inviati dall’Agenzia delle Entrate ai contribuenti al fine di comunicare le irregolarità riscontrate.

Secondo le ultime novità la pace fiscale potrebbe aprire le porte anche agli avvisi bonari e alle irregolarità formali, a tal riguardo il sottosegretario al MEF Massimo Bitonci ha annunciato l’inserimento dell’apposito emendamento in sede di conversione del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019.

Ancora una volta Lega e M5S non si trovano d’accordo sulle condizioni di accesso alla pace fiscale, tuttavia il Governo è alle strette e dovrà prendere una decisione entro mercoledì 7 novembre 2018, termine di scadenza per emanare gli emendamenti al testo del DL n. 119/2018.

Su una cosa però i due principali partiti della Maggioranza di Governo sembrano pensarla allo stesso modo, ovvero sulla possibilità di accesso alla pace fiscale anche per gli avvisi bonari con cui l’Agenzia delle Entrate informa i contribuenti di anomalie e incongruenze.

Pace fiscale: avvisi bonari ammessi con emendamento al DL n. 119/2018

La pace fiscale è un progetto ampio e variegato ma ciò nonostante nel testo del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019 ad oggi non è contenuta nessuna definizione agevolata per gli avvisi bonari.

Tuttavia in vista del termine di scadenza per gli emendamenti al testo del DL n. 119/2018 fissato per mercoledì 7 novembre 2018, il Governo Lega M5S sta attualmente lavorando per stabilire l’eventuale accesso degli avvisi bonari alla pace fiscale.

In via generale il Governo intende ammettere al condono tutte le tipologie di debito col Fisco, avvisi bonari compresi.

A tal riguardo il CNDCEC ha avanzato la proposta di ampliare l’ambito applicativo della definizione agevolata in virtù di una pace fiscale più equa consentendo l’accesso alla sanatoria anche agli omessi pagamenti delle imposte dichiarate, contestate o no tramite gli avvisi bonari.

Pace fiscale: rottamazione-ter anche per gli avvisi bonari

La rottamazione-ter prevista dal Governo Lega M5S alla fine dei conti potrebbe comprendere tutte le tipologie di debito col Fisco, compresi gli avvisi bonari che le Entrate invia ai contribuenti a seguito di anomalie riscontrate.

Tali anomalie ad oggi possono essere regolarizzate tramite il ravvedimento operoso e il pagamento delle relative sanzioni.

Gli avvisi bonari, insieme alle irregolarità formali, sono tra gli ultimi casi rimasti fuori dal condono dei debiti col Fisco ma per i quali il Governo si sta attivando al fine di una pace fiscale che non penalizzi i contribuenti più corretti.

In attesa di novità ufficiali sugli avvisi bonari a seguito della scadenza del termine degli emendamenti al testo del DL n. 119/2018, si ricorda che tra le ultime novità in tema di pace fiscale vi è la definizione agevolata delle liti pendenti contro l’Agenzia delle Entrate.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories