Il mercato crollerà del 25% se Trump perderà le elezioni USA 2020

Il mercato USA crollerà del 25% se a vincere le elezioni USA sarà la senatrice Warren. Ecco perché

Il mercato crollerà del 25% se Trump perderà le elezioni USA 2020

Il mercato USA crollerà del 25% se a vincere le elezioni del 2020 sarà la senatrice Elizabeth Warren?

L’ultima dichiarazione preoccupata sulle sorti delle maggiori aziende quotate a Wall Street in caso di vittoria di Elizabeth Warren arriva dal miliardario Paul Tudor Jones.

L’attenzione degli investitori, piuttosto alta in questi mesi di campagna elettorale, si sta rivolgendo soprattutto nei confronti delle primarie democratiche. Ma perché Elizabeth Warren è considerata un pericolo per il mercato? Quali sono i rischi economici e finanziari per gli Stati Uniti nel caso di una sua vittoria alle elezioni USA 2020?

Perché la senatrice Warren potrebbe far crollare Wall Street?

L’ipotesi di un tonfo dell’indice accomuna le previsioni di diversi azionisti e investitori. Il miliardario ha anche evidenziato che, secondo un sondaggio interno al suo hedge fund Tudor Investment Corporation, l’elezione della senatrice democratica porterebbe un calo della crescita economica dell’1% negli USA.

Da dove proviene un’analisi così negativa? Il tema che più mette in allarme gli azionisti è la promessa di Elizabeth Warren di imporre una tassa del 2% sulle famiglie con un patrimonio netto superiore a 50 milioni di dollari e del 3% sul patrimonio netto di oltre 1 miliardo di dollari.

La senatrice ha affermato che le entrate generate da queste imposte sarebbero utilizzate per contribuire a finanziare iniziative politiche quali una migliore istruzione, il Medicare for All e programmi ecologici.

Il piano di tassazione dei grandi patrimoni, la sfiducia generale delle grandi imprese e il programma di scorporare i colossi tech che, secondo la Warren, concentrano troppo potere, hanno suscitato l’ira di molti a Wall Street.

Il pessimismo del mercato

A criticare le idee politiche di Elizabeth Warren sono soprattutto investitori e azionisti USA con importanti attività finanziarie.

Oltre a Paul Tudor Jones, un altro investitore miliardario, Leon Cooperman, ha bocciato duramente la proposta di Warren di tassare la ricchezza in un’intervista rilasciata di recente su CNBC.

“Le sue politiche sono controproducenti e negative per il capitalismo e il capitalismo è ciò che ha portato l’America nella posizione in cui ci troviamo oggi.”

Queste le parole di Cooperman che mostrano una decisa contrarietà alla visione politica di Elizabeth Warren.

Anche Mark Mobius, fondatore della Mobius Capital Partners LLP, ha concordato le previsioni secondo le quali il mercato azionario potrebbe affondare del 25% se vincesse la senatrice.

La mancata rielezione del presidente Donand Trump, secondo Mobius, avrebbe una ricaduta certa sul mercato, con un trend al ribasso di entità sostenuta in caso di vittoria della democratica Warren. Il calo dal 20% al 25% è molto probabile nelle analisi del gestore di fondi.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Elizabeth Warren

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \