Luogotenente delle Forze Armate: la novità del riordino delle carriere

Il riordino delle carriere istituirà il nuovo grado apicale di Luogotenente delle Forze Armate: ecco la novità per tutti gli ispettori e marescialli.

Luogotenente delle Forze Armate: la novità del riordino delle carriere

Il Luogotenente sarà l’unico grado introdotto dal riordino delle carriere all’interno dei gradi delle Forze Armate italiane. Attualmente il testo del riordino è in revisione nelle Commissioni Affari Costituzionali e Difesa, che emetteranno il loro parere il 29 aprile.

Il riordino delle carriere sta pian piano ridisegnando tutto l’assetto delle Forze Armate italiane e non soltanto riguardo ai gradi, ma anche rispetto ai trattamenti economici e pensionistici dei dipendenti dello Stato, scatenando non poche polemiche su benefici e svantaggi.

In questo caso, si tratta di una novità per i ranghi militari, in quanto successivamente al grado di Ispettore nessun corpo disponeva del grado di Luogotenente, molto più familiare agli amanti del cinema di guerra americano che alle nostre Forze dell’Ordine.

Vediamo quali saranno le attribuzioni ed il percorso per accedere al grado di Luogotenente.

Caratteristiche del grado di Luogotenente delle Forze Armate

Il Luogotenente è la nuova figura apicale prevista dal riordino delle carriere superiore al grado di Ispettore o Maresciallo Aiutante e sarà possibile accedervi dopo aver compiuto 8 anni di servizio in quel grado.

Superati altri 4 anni di servizio con ruolo Luogotenente, invece, sarà prevista la promozione a Luogotenente Cariche Speciali, cui saranno affidate le più elevate responsabilità tra i gradi sub-direttivi, anche dal punto di vista operativo.

Tra le nuove attribuzioni vi sarà la possibilità di comandare Brigate, Sezioni Operative di Gruppo o Compagnia, Unità Navali Maggiori nel caso della Marina Militare e anche di Stazioni di reparto del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

Effetti del riordino su chi non possiede i requisiti

I marescialli che non rientreranno nel parametro degli 8 anni di servizio restano il problema più evidente di questo nuovo avanzamento di grado, in quanto potranno perdere tutte le attribuzioni proprie del loro ruolo a causa di un meccanismo di demansionamento automatico.

Il Luogotenente che beneficerà del riordino, infatti, sarà superiore per grado anche se non per competenze, costretto peraltro a dover gestire intere stazioni e a scavalcare colleghi senza nessuna valutazione di carriera, qualità aggiuntiva o punto di merito.

Il riordino delle carriere non fa che proporre novità allarmanti a conti fatti e malgrado la rivalutazione degli stipendi e dei trattamenti pensionistici faccia gola anche ai militari più critici (come leggiamo in questo articolo), il riordino non fa che generare frustrazione.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Forze Armate

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.