iOS 13 senza WhatsApp e Messenger: app non compatibili?

WhatsApp e Messenger non funzioneranno su iOS 13? Il nuovo aggiornamento di iPhone potrebbe limitare le funzioni di alcune app di messaggistica, rendendole non compatibili. Ecco perché.

iOS 13 senza WhatsApp e Messenger: app non compatibili?

Il nuovo aggiornamento per iPhone iOS 13 sta arrivando ma le nuove norme sulla privacy potrebbero rendere impossibile utilizzare WhatsApp, Messenger e altre app popolari di messaggistica istantanea. Una possibilità un po’ estrema, ma giustificata dalle nuove norme sulla sicurezza degli utenti, tema molto caro ad Apple. Davvero aggiornare iPhone con iOS 13 potrebbe rendere WhatsApp incompatibile con il sistema operativo?

Proviamo a fare chiarezza e ad analizzare l’origine di questi dubbi: iOS 13, che arriverà entro fine settembre, introdurrà tante nuove funzionalità e molte di queste restringeranno il campo d’azione che alcune app hanno al momento in campo smartphone, limitando l’ottenimento dei dati personali degli utenti iPhone che installano determinate app.

Una scelta che potrebbe però scontentare gli utenti e sta scaldando gli animi dei principali sviluppatori che da anni collaborano con Apple per la realizzazione delle app su iOS.

iOS 13: WhatsApp e Messenger non funzioneranno?

L’allarme arriva da “The Information”, che ha riportato un report su iOS 13 e sulle nuove norme di sicurezza che andrebbero a mettere i bastoni tra le ruote alle principali app di messaggistica, tra cui WhatsApp e Messenger.

In che modo? Apple andrebbe a modificare con iOS 13 alcune API (Application Programming Interface) come la PushKit VoIP che, nelle app di messaggistica attuale, sono sopratutto utilizzare per effettuare e ricevere chiamate vocali. Questa funzione potrebbe essere messa a rischio dalle modifiche volute da Cupertino, e richiederebbe uno sforzo di riprogrammazione da parte delle app coinvolte (che dovrebbero di conseguenza aggiornare i vari codici per renderli compatibili alle nuove direttive).

Le chiamate vocali rappresentano una funzione decisamente apprezzata dagli utenti, che potrebbero ritrovarsi ad aggiornare con entusiasmo al nuovo sistema operativo senza aver prima valutato le conseguenze.

iOS 13: app incompatibili e soluzioni

Maggiore sicurezza a fronte di funzioni limitate? Questa sembra la direttiva di Apple, che nel frattempo è a lavoro con le principali software house per cercare una soluzione: la data di lancio di iOS 13 si avvicina, e l’accordo sulle reciproche posizione sembra ancora lontano dalla sua conclusione.

Da una parte Apple insiste: secondo Cupertino attraverso le chiamate vocali via internet le app raccoglierebbero una libreria dati decisamente troppo vasta.

Dall’altra, c’è la risposta degli sviluppatori come Facebook: il social netowork sottolinea come la raccolta dati sia utilizzata non per offrire un’esperienza messaggistica migliore per gli utenti e non per sfruttare le informazioni ottenute in altro modo. La data di scadenza per attenersi ai cambiamenti voluti da Apple è fissata ad aprile 2020: se la situazione non dovesse cambiare le app dovranno adeguarsi alle nuove politiche o limitare alcune delle loro funzioni.

Leggi anche iOS 13 Dark Mode: come attivare la modalità scura su iPhone

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su iOS 13

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.