iOS 13: uscita, iPhone e iPad compatibili, e nuove funzionalità

iOS 13 sarà svelato a giugno. Ecco quando e su quali iPhone e iPad verrà rilasciato l’aggiornamento, e quali nuove funzionalità avrà. Tutti i rumor e le ultime novità.

iOS 13: uscita, iPhone e iPad compatibili, e nuove funzionalità

Apple è al lavoro sul rilascio finale di iOS 12.3, la versione di iOS che introduce la App TV, ma oggi si torna a parlare di iOS 13. Il prossimo importante aggiornamento del sistema operativo per iPhone e iPad verrà svelato tra il 3 e il 7 giugno 2019, alla WWDC.

Tra le novità di iOS 13 potremmo trovare la dark mode, aggiornamenti all’interfaccia di iPad, una nuova home, funzionalità multitasking e app cross-platform.

iOS 13 è già in fase di sviluppo nel quartier generale di Apple. Anche se al momento non sono trapelate notizie ufficiali sono giunti interessanti rumor che hanno fatto luce sui modelli di iPhone supportati, e su cosa cambierà con le novità introdotte dalla nuova versione.

Qui di seguito raccogliamo tutte le ultime notizie e indiscrezioni sulla data d’uscita di iOS 13, le novità, i modelli di iPhone e iPad compatibili e tanto altro ancora. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

iOS 13: data d’uscita

Apple rilascia gli aggiornamenti di iOS in maniera cadenzata e prevedibile. Possiamo quindi ragionevolmente ipotizzare che a giugno 2019 annuncerà e mostrerà iOS 13 alla WWDC. Subito dopo la demo, una versione beta di iOS 13 in anteprima sarà disponibile per gli sviluppatori, seguita da una beta pubblica disponibile per tutti gli iscritti al programma. Tra luglio e agosto si susseguiranno una serie di aggiornamenti fino alla versione finale.

A settembre 2019, quando verranno presentati i nuovi iPhone XI, sarà rilasciata la versione ufficiale e definitiva di iOS 13.0. Apple continuerà poi ad aggiornare iOS 13 con piccoli update, come iOS 13.1, che consisteranno principalmente in risoluzioni di bug e patch di sicurezza, ma che occasionalmente aggiungeranno nuove utili funzionalità.

iOS 13: quali iPhone e iPad lo riceveranno

Una delle questioni maggiori relative alle nuove versioni di iOS riguarda la compatibilità dei dispositivi. Quali iPad e iPhone saranno in grado di eseguire iOS 13? iPhone 6s sarà compreso nella lista? Con iOS 12 Apple ha stravolto un’abitudine consolidata, rilasciando l’aggiornamento per gli stessi dispositivi che potevano installare iOS 11, quindi includendo anche i modelli più vecchi come iPhone 5s e iPad Mini 2.

L’elenco rimarrà invariato anche l’anno prossimo? Alla lista di iPhone e iPad compatibili con iOS 13 dobbiamo aggiungere sicuramente i nuovi iPhone 2019, di cui al momento sappiamo che usciranno a metà settembre e che punteranno sul comparto fotografico. Stando ai rumor infatti l’iPhone 11 avrà una tripla fotocamera posteriore che potrebbe essere progettata per la fotografia subacquea.

Ti potrebbe interessare:

La lista potrebbe essere così composta:

  • iPhone 6 e 6 Plus
  • iPhone 6s e 6s Plus
  • iPhone SE
  • iPhone 7 e 7 Plus
  • iPhone 8 e 8 Plus
  • iPhone X
  • iPhone XS e XS Max
  • iPhone XR
  • iPhone 2019
  • iPad Air
  • iPad Pro (tutti i modelli)
  • iPad di 5^ generazione
  • iPad di 6^ generazione
  • iPad mini 3 e successivi
  • iPod Touch di 6^ generazione

Gli ultimissimi rumor emersi al riguardo, però, sostengono che iOS 13 non sarà compatibile con iPhone SE, iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPad Air and iPad mini 2. La notizia, lanciata dal blog francese iPhoneSoft, è rimbalzata su molte testate specializzate. MacRumors, una delle fonti più affidabili riguardo i prodotti Apple, lo reputa un rumor discutibile, e in un articolo prova a smontarlo. Innanzitutto, scrive, l’iPhone SE utilizza lo stesso chip A9 di iPhone 6s e iPad di quinta generazione, quindi sembrerebbe incoerente abbandonare l’iPhone SE ma mantenere il supporto degli altri due dispositivi. Si potrebbe ipotizzare, continua la testata, che Apple voglia rinunciare al supporto per i dispositivi iOS con display da 4 pollici, inclusi iPhone 5s e iPhone SE, ma c’è ancora qualche incongruenza dato che è molto probabile che l’iPod Touch di 6^ generazione eseguirà iOS 13.

Dobbiamo considerare anche che iPhone 6 e iPhone 6 Plus hanno avuto un’enorme popolarità, e ancora oggi sono probabilmente nelle mani di milioni di clienti. Nel frattempo, l’iPhone SE, il modello preferito dai fan, è stato rilasciato solo poco più di tre anni fa, nel marzo 2016.

iOS 13: cosa cambia su iPhone e iPad?

Dark Mode, nuove gesture, funzione multifinestra nelle app: queste alcune delle novità in arrivo con iOS 13.

La Dark Mode dovrebbe funzionare come la modalità scusa di macOS Mojave, attivabile da un’opzione di sistema in Impostazioni. Le app che la supportano passeranno automaticamente alla modalità nera al prossimo avvio.

Un altro grande cambiamento è la possibilità di aprire più finestre dalla stessa app su iPad. Ogni finestra apparirà come una carta che si può spostare, ingrandire o togliere.

Per quanto riguarda le gesture, alcune voci suggeriscono che Apple stia lavorando su un nuovo modo di selezionare più elementi in una tabella o una griglia, trascinando un rettangolo attorno a più elementi per selezionarli. Con iOS 13 potremmo avere anche la possibilità di scorrere con tre dita sulla tastiera virtuale per annullare e ripetere un inserimento di testo.

Si attendono miglioramenti anche sul fronte Mail: il client di posta predefinito ordinerà le email in categorie, come Gmail.

Il popup del volume potrebbe avere i giorni contati ed essere sostituito da un indicatore del volume meno invadente.

iOS 13: funzioni e novità

Sembra che Apple abbia deciso di rimandare al prossimo aggiornamento diverse funzionalità inizialmente previste per iOS 12. Il giornalista di Bloomberg Mark Gurman ha discusso su Twitter di alcune caratteristiche attese sull’aggiornamento del 2019, che sembra essere molto più iPad-focused. Si aspetta un rinnovamento per l’app File e aggiornamenti relativi a Apple Pencil, oltre che una riprogettazione della schermata iniziale.

Dark Mode
iOS 13 introdurrà la Dark Mode, funzione che gli utenti iOS desiderano da tempo. Questa corrisponde alla modalità scura introdotta per la prima volta su macOS Mojave e agevolerà la visione notturna del display

Siri più intelligente
Ci aspettiamo, poi, una Siri migliorata: dopo le scorciatoie Siri, l’anno prossimo potrebbe essere il momento di un assistente virtuale molto più utile. Un brevetto indica infatti che Siri potrebbe rispondere o rifiutare le telefonate indesiderate o a cui non si può rispondere, offrendo anche un modo per declinare la chiamata con una risposta personalizzata (funzionalità chiamata “Intelligent Digital Assistant fot Declining an Incoming Call” secondo Apple Insider).

Live Photos più lunghe
Apple prevede di raddoppiare la lunghezza del video collegato a una Live Photo, passando da 3 a 6 secondi.

Nuove emoji

Le nuove emoji non saranno disponibili immediatamente al rilascio di iOS 13, ma in un aggiornamento successivo nel corso del 2019. Apple introdurrà nuove faccine, gesti, personaggi, oggetti, cibi e animali. Arriveranno l’omino che sbadiglia, esoscheletro, disabili, ciechi, coppie miste, puzzola, bradipo, fenicottero, cane al guinzaglio, waffle, cipolla, aglio, aquilone, simboli colorati, cuore bianco e bronze, maschera da sub e tanto altro.

Inoltre Jeremy Burge, creatore del World Emoji Day, ha chiesto a Apple di migliorare la ricerca delle emoji che spesso su iPhone non è reattiva. Sembra proprio arrivato il momento per Apple di rendere più intelligente la ricerca delle faccine tramite parole.

Notifiche silenziate
Alcune indiscrezioni parlano di nuove opzioni per silenziare le notifiche per più di 5 minuti, un’ora o un giorno, magari aggiungendo l’opzione 7 giorni o una data/ora specifica.

Nella wishlist di iOS 13 compare il supporto per le conferme di lettura negli iMessage di gruppo, funzionalità già disponibile su WhatsApp e Facebook Messenger, così come un modo per collegare più efficacemente gli utenti con i loro contatti. Ad esempio due amici potrebbero essere in grado di vedere tutti i messaggi, le email e le interazioni sui social network tra di loro in una singola finestra.

Tornerà lo Scorri per sbloccare? La gesture eliminata da iOS 10 è stata reclamata a lungo dagli utenti, che non trovano comodo il dover premere il tasto Home, ativando contemporaneamente il TouchID per sbloccare l’iPhone. Apple cederà alla pressione popolare o no? Probabilmente la seconda opzione, d’altronde gli utenti si sono abituati ai nuovi look del sistema operativo col tempo.

Stando a quanto riportato da alcune fonti estere con iOS 13 potremmo essere in grado di eseguire app MacOS sull’iPad e viceversa quando Apple rilascerà la nuova versione in autunno. A dicembre 2017 Bloomberg ha scritto che Apple prevede di combinare app per iPhone, iPad e Mac come parte di un progetto segreto denominato Marzipan.

Le fonti di Bloomberg hanno detto: “Gli sviluppatori saranno in grado di progettare una singola applicazione che funziona con touchscreen, mouse e trackpad a seconda che sia in esecuzione sul sistema operativo iPhone e iPad o su Mac”. Tuttavia Tim Cook ha fatto tacere le voci ribadendo che i dispositivi mobile e i computer devono mantenere sistemi operativi distinti e separati.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su iOS 13

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.