Fortnite rimosso da App Store: cosa è successo?

Impossibile scaricare Fortnite su iPhone e iPad: Apple ha rimosso da App Store il popolare gioco Epic Games. Ecco perché e cosa è successo.

Fortnite rimosso da App Store: cosa è successo?

Apple non ci sta: Fortnite è stato rimosso da App Store e risulta ora impossibile scaricare il popolare gioco di Epic Games su iPhone e iPad.

Una mossa sorprendente che ha portato i fan del battle royale a chiedersi: perché? Cosa è successo tra Apple e Epic e cosa ha portato a una decisione così drastica che scontenta tutti i giocatori di Fortnite mobile su iPhone e iPad?

La scelta di Cupertino è la risposta diretta a una sfida attuata da Epic Games a Google e Apple: al centro della questione le microtransazioni e i pagamenti per l’acquisto dei V-Buck all’interno del gioco.

Fortnite rimosso da iPhone e iPad: impossibile scaricare da App Store

La decisione arriva in seguito all’annuncio da parte di Epic Games del nuovo piano tariffario per i V-Bucks, la valuta virtuale utilizzata dai giocatori all’interno del gioco (che può essere ottenuta anche convertendo denaro reale).

Un’offerta lanciata da Epic Games ha fatto scattare il ban per Fortnite, nonostante la forte popolarità che il titolo ha anche sull’ecosistema iOS e iPadOS: tramite una nuova opzione, l’“Acquisto diretto Epic”, ai giocatori veniva riservato un 20% di sconto sui pacchetti a pagamento presenti nel gioco.

Un’offerta che però viola i termini e condizioni di App Store: il negozio digitale di Apple prevede infatti che tutte le applicazioni siano sottoposte a dei precisi obblighi contrattuali, che prevedono una quota del 30% per tutti gli acquisti in app effettuati tramite iOS e App Store.

Perché Fotnite non è più su App Store

Un portavoce di Apple ha ampiamente sottolineato il motivo di tale decisione da parte di Cupertino:

“Epic Games ha compiuto oggi uno sfortunato passo violando le linee guida dell”App Store, applicate ugualmente a tutti gli sviluppatori e progettate per mantenere il negozio sicuro per i nostri utenti. Di conseguenza, l’app Fortnite è stata rimossa dallo store. Epic ha abilitato una funzionalità all’interno dell’app non esaminata o approvata da Apple, e lo ha fatto con l’espresso intento di violare le linee guida dell’App Store relative ai pagamenti in-app che si applicano a ogni sviluppatore che vende beni o servizi digitali.

Epic dispone di app su App Store da un decennio e ha beneficiato del suo ecosistema che include gli strumenti, i test e la distribuzione che Apple fornisce a tutti gli sviluppatori. Epic ha accettato liberamente i termini e le linee guida dell’App Store e siamo lieti che abbiano saputo creare un business di tale successo sull’App Store. Il fatto che i loro interessi commerciali ora li spingano verso un accordo speciale non cambia il fatto che queste linee guida sono determinanti per creare condizioni di parità per tutti gli sviluppatori e rendono il negozio sicuro a tutti gli utenti. I nostri sforzi sono rivolti alla collaborazione con Epic per risolvere queste violazioni in modo che possano permettere a Fortnite di tornare su App Store”.

Fortnite rimosso da iPhone e iPad: alternative

Per il momento chi ha già scaricato Fortnite su iPhone e iPad può comunque continuare a giocare, consigliamo di evitare di rimuovere l’app dal dispositivo: è probabile però che il gioco possa essere inibito anche nelle prossime ore o che comunque vengano bloccati i pagamenti e gli acquisiti in app.

Se volete continuare a giocare via mobile non vi resta che procurarvi uno smartphone Android e loggarvi con il vostro account Epic. Stessa cosa se scegliete di spostarvi su console fisse, PC o portatili come Nintendo Switch.

Nel frattempo Epic Games non sembra averla presa bene e tramite il proprio account Twitter annuncia l’arrivo di un cortometraggio ispirato a 1984 all’interno della modalità Party Royale: un riferimento allo storico spot di Apple che ha fatto scuola. Che sia l’inizio di una lunga guerra fredda?

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories