Banca Etruria: PwC multata per aver avallato bilancio 2012

PricewaterhouseCoopers è stata multata per aver dato il suo via libera al bilancio 2012 di Banca Etruria. La società di revisione, rileva la Consob nel suo bollettino, avrebbe potuto contribuire a fornire informazioni utili per una corretta valutazione dell’andamento dell’istituto.

Banca Etruria: PwC multata per aver avallato bilancio 2012

PricewaterhouseCoopers è stata multata per aver avallato il bilancio 2012 di Banca Etruria. È quanto riporta la delibera n. 20582 della Consob. All’agenzia di revisione, già stata sanzionata dalla Consob per precedenti violazioni in materia finanziaria, è stata comminata una sanzione amministrativa di 180 mila euro per “plurime violazioni dei principi di revisione” sui bilanci d’esercizio e consolidato al 31 dicembre 2012 dell’istituto.

La decisione, presa lo scorso 13 settembre e comunicata oggi, chiude una questione iniziata a febbraio 2017, quando la Divisione Corporate Governance – Ufficio Vigilanza Revisori Legali ha richiesto a PwC di fornire informazioni e documenti relativamente ai lavori di revisione relativi i bilanci 2012 di Banca Etruria.

Violati 3 principi di revisione

A dicembre dello stesso anno la divisione ha formulato una lettera di contestazioni con cui la divisione, nell’ambito dei di revisione contabile svolti sui bilanci di Etruria, ed in particolare alle attività di pianificazione del lavoro di audit relative all’identificazione dei rischi connessi alla classificazione e valutazione dei ‘Crediti verso la clientela’ e alla rilevazione, verifica e valutazione dei controlli rilevanti della fase del processo del credito ‘Monitoraggio del credito e gestione anomalie’, ha contestato a PwC ed ad Alessandro Parrini, in qualità responsabile dei lavori, la violazione dei principi di revisione numero 315 (“La comprensione dell’impresa e del suo contesto e la valutazione dei rischi di errori significativi”, paragrafi 2, 8, 54, 107), 330 (“Le procedure di revisione in risposta ai rischi identificati e valutati”, paragrafo 8) e 1006 (“Principio sulla revisione dei bilanci delle banche”, paragrafo 80).

“Plurime violazioni dei principi di revisione”

Da questi, sono emerse “plurime violazioni dei principi di revisione” che configurano “gravi irregolarità nello svolgimento dell’attività di revisione contabile in considerazione della loro idoneità a ledere gli interessi al cui presidio i principi stessi sono preposti”.

I giudizi della società di rating avrebbero potuto contribuire a fornire “al mercato e, dunque, agli investitori, elementi informativi utili ai fini di una corretta valutazione dell’andamento della società interessata”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories