Elezioni Usa 2020, chi sarà lo sfidante democratico di Donald Trump?

Da Oprah Winfrey a Howard Schultz di Starbucks, chi sarà il candidato democratico che sfiderà Donald Trump alle elezioni Usa del 2020?

Elezioni Usa 2020, chi sarà lo sfidante democratico di Donald Trump?

Chi sarà lo sfidante di Donald Trump alle elezioni negli Stati Uniti del 3 novembre 2020? Anche se mancano quasi due anni al voto, tra i democratici a stelle e strisce sono già in corso le grandi manovre per individuare il candidato, che sarà scelto comunque attraverso le primarie, da contrapporre al Presidente.

Dopo il successo alle elezioni del 2016, Trump non sembrerebbe godere più di grande popolarità negli states: vip del mondo dello spettacolo, affermati manager e politici rampanti, sarebbero già pronti a scendere in campo per sfidare il tycoon alle elezioni del 2020.

Donald Trump e le elezioni del 2020

Senza dubbio la vittoria elettorale di Donald Trump nei confronti di Hillary Clinton è stata una delle più grandi sorprese della storia politica mondiale. Contro tutti e spesso anche il proprio partito, il magnate è riuscito infatti a imporsi conquistando il voto della pancia della nazione.

In questa prima metà del suo mandato, Trump ha già realizzato gran parte delle proposte fatte in campagna elettorale: dai dazi economici alla riforma fiscale, passando poi per l’uscita dal Trattato di Parigi sul clima e quello sul Nucleare riguardante l’Iran.

Il famigerato muro per arginare l’arrivo di immigrati dal Messico è ancora in cantiere, ma in generale si può dire che Trump stia mantenendo molte delle promesse fatte prima del voto nel 3 novembre 2016.

Nonostante questo il Presidente sembrerebbe essere poco apprezzato: oltre al Russiagate che gli potrebbe costare anche l’impeachment, l’aumento delle tensioni sociali non sembrerebbero giocare a favore di Trump.

I vari voti locali che si sono svolti fino a questo momento hanno sempre punito i Repubblicani anche in storiche roccaforti, con le vicine elezioni di Midterm che saranno un autentico banco di prova per il tycoon.

I Democratici quindi credono di poter sconfiggere Donald Trump alle elezioni del 2020, ma per tornare alla Casa Bianca i dem dovranno trovare il candidato giusto: a riguardo, sono tanti i nomi che circolano negli ultimi tempi.

Chi sarà lo sfidante

Negli ultimi anni il Presidente uscente è sempre riuscito a ottenere poi un secondo mandato nelle elezioni statunitensi. Il sentore diffuso però è che mai come questa volta i Democratici potrebbero ribaltare questo trend.

In particolare sembrerebbe essere rientrata quella spaccatura tra centristi (Clinton) e progressisti (Sanders), che si era venuta a creare in occasione della scelta del candidato democratico alle scorse elezioni.

Anche se ancora le elezioni sono lontane, sono tanti i nomi che circolano in merito alla presenza nelle primarie che serviranno a scegliere per i dem lo sfidante di Donald Trump alle urne.

Tra i vip da tempo si parla di una possibile candidatura di Oprah Winfrey, indiscussa regina della TV americana e da sempre sostenitrice di Obama. Dopo il suo duro intervento agli ultimi Golden Globe, sono in molti a scommettere su un suo possibile impegno politico.

Altro grosso nome che viene tirato in ballo è quello di Howard Schultz, ormai quasi ex manager di Starbucks e autentico deus ex machina dell’azienda, si dice che sia stato fulminato sulla via di Damasco in un bar di Milano, con un patrimonio personale di oltre 3 miliardi di dollari. Anche lui sembrerebbe essere pronto a scendere in campo.

Tra i politici difficile un nuovo impegno, nonostante il grande apprezzamento nel paese, di Bernie Sanders vista anche l’età. A raccogliere la sua eredità potrebbe essere però la senatrice Elizabeth Warren, una delle esponenti più a sinistra tra i Democratici.

In discesa le quotazioni del governatore di New York Andrew Cuomo, in balia di polemiche extra-politiche, ma anche quella dell’ex vicepresidente sotto l’amministrazione Obama Joe Biden.

Particolarmente agguerrite sembrerebbero essere le senatrici Kirsten Gillibrand e la afroamericana Kamala Harris, ma anche il giovane deputato del Maryland John Delaney potrebbe presentarsi alle primarie.

Non sembrerebbero quindi mancare i potenziali sfidanti di Donald Trump: se le elezioni del 2016 sono state nei toni tra le più dure della storia degli Stati Uniti, quelle del 2020 potrebbero essere ancor più tese soprattutto in caso di una investitura della Winfey o di Schultz.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Donald Trump

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Guerra commerciale: incontro Cina-USA entro fine mese

Guerra commerciale: incontro Cina-USA entro fine mese

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Lira turca, nuovo minimo storico: il governo annuncia misure

Lira turca, nuovo minimo storico: il governo annuncia misure

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

È guerra economica tra USA e Russia?

È guerra economica tra USA e Russia?

Commenta

Condividi