Chi è Jacob Blake e cosa è successo davvero a Kenosha (Wisconsin)

Chi è Jacob Blake, l’afroamericano colpito dalla polizia a Kenosha, in Wisconsin, con diversi spari alla schiena davanti ai suoi 3 figli. Ecco cosa è successo.

Chi è Jacob Blake e cosa è successo davvero a Kenosha (Wisconsin)

Si riaccendono le proteste negli Stati Uniti dopo la diffusione del video della sparatoria della polizia di Kenosha (Wisconsin) contro Jacob Blake, un ventinovenne afroamericano.

La dinamica degli eventi non è stata ancora chiarita, ma stando alle dichiarazioni dei testimoni, Blake era disarmato e si trovava lì per fermare una rissa tra due donne. Gli agenti hanno sparato più volte alla schiena dell’uomo davanti gli occhi dei figlioletti. Blake è ricoverato in ospedale da domenica sera in condizioni gravi, mentre in città sono scoppiati i disordini che hanno portato i funzionari a imporre il coprifuoco.

Solo 3 mesi fa l’uccisione di George Floyd a Minneapolis aveva scatenato in tutto il mondo manifestazioni e marce contro la brutalità e il razzismo della polizia americana al grido di Black Lives Matter.

Chi è Jacob Blake: video sparatoria polizia

Jacob Blake, guardia giurata di 29 anni, è stato colpito alla schiena davanti ai suoi 3 figli piccoli dopo essere intervenuto per sedare una rissa tra due donne nel quartiere.

II video della sparatoria girato da un testimone ha fatto il giro dei social e del web, scatenando proteste e violenze. La gente ha appiccato incendi agli edifici e alle auto, sfondato vetrine e si è scontrata con le forze dell’ordine in tenuta antisommossa.

Nel video si vede Jacob Blake dirigersi verso il suo SUV, seguito da due agenti con la pistola puntata contro di lui. Nel momento in cui apre lo sportello ed entra nel veicolo, un poliziotto lo afferra dalla maglietta e a quel punto spara, tra le urla dei presenti.

L’uomo che ha ripreso la scena con il suo cellulare ha detto di aver visto la polizia prendere a pugni e usare il taser contro Blake prima di iniziare a registrare. Stando a quanto riportato dalla polizia, Blake aveva un coltello, ed è per questo che l’agente ha sparato, ma la versione non è stata confermata dalla famiglia e dai presenti.

“Gli hanno sparato 7 colpi alla schiena mentre i suoi figli erano seduti in macchina”, ha detto lo zio di Jacob. La compagna dell’uomo ha detto che Blake era disarmato.

Sparatoria Wisconsin: cosa è successo

La sparatoria è avvenuta domenica 23 agosto intorno alle 17.00 ora locale a Kenosha, cittadina di circa 100.000 abitanti nello Stato del Wisconsin, che si trova a Nord degli USA, nella regione dei Grandi Laghi.

Gli agenti hanno detto di aver risposto alla chiamata per un “incidente domestico”. La vittima è stata identificata in Jacob Blake e portata immediatamente in ospedale, secondo una prima dichiarazione rilasciata dal dipartimento di polizia di Kenosha. Nessun’altra spiegazione è stata fornita dagli agenti sulle motivazioni che hanno portato alla sparatoria, su cui è chiamato a indagare il Dipartimento di Giustizia del Wisconsin. Gli agenti coinvolti sono stati messi in congedo amministrativo e una petizione che ne chiede l’accusa per tentato omicidio e razzismo ha raccolto già decine di migliaia di firme.

In seguito alla sparatoria il candidato democratico alla presidenza Joe Biden ha chiesto un’indagine immediata, completa e trasparente, e che gli ufficiali siano ritenuti responsabili.

Argomenti:

Stati Uniti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories