Ecobonus 110% e non solo: pronto il software per la cessione del credito e lo sconto in fattura

Ecobonus 110%, aggiornato il software per la cessione del credito e lo sconto in fattura. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile anche la guida con le istruzioni da seguire. La procedura per la comunicazione è valida anche per i bonus casa, il bonus sanificazione e quello per l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

Ecobonus 110% e non solo: pronto il software per la cessione del credito e lo sconto in fattura

Ecobonus 110%, disponibile online il software per la cessione del credito e per lo sconto in fattura. Il software è valido anche per i vari bonus casa, il bonus affitto e il credito d’imposta per la sanificazione e l’adeguamento dei luoghi di lavoro.

Le istruzioni per eseguire correttamente la procedura si trovano nel relativo manuale utente, pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per quanto riguarda il superbonus, che abbraccia ecobonus e sismabonus 110%, l’opzione va comunicata a partire dal 15 ottobre col modello approvato dal provvedimento AdE dell’8 agosto 2020. L’opzione va comunicata esclusivamente in via telematica ed esercitata con riferimento alle seguenti tipologie di interventi:

  • recupero del patrimonio edilizio;
  • efficienza energetica;
  • adozione di misure antisismiche;
  • recupero o restauro della facciata degli edifici;
  • installazione di impianti fotovoltaici;
  • installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Ecobonus 110% e non solo: pronto il software per la cessione del credito e lo sconto in fattura

Il software per la cessione del credito e lo sconto in fattura è stato aggiornato: gli utenti possono trovarlo nella sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate dedicato alle ristrutturazioni edilizie. Specifichiamo che la procedura che andremo a illustrare è quella per le comunicazioni delle cessioni e delle transazioni già avvenute, così che i crediti possano essere utilizzati dal cessionario in compensazione tramite modello F24, oppure ulteriormente ceduti ad altri soggetti.

Dopo l’autenticazione nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, è possibile accedere alla procedura seguendo il percorso: La mia scrivania / Servizi per / Comunicare, e poi cliccare sul collegamento “Comunicazione opzione crediti e detrazioni”.

La procedura è composta da tre sotto-aree:

  • Comunicazione;
  • Attestazioni;
  • Annullamento.

Attraverso la procedura gli utenti potranno anche consultare e stampare le comunicazioni inviate e le relative attestazioni, ed eventualmente richiederne l’annullamento, se ancora consentito.

I dati dei crediti ceduti, contenuti nelle comunicazioni correttamente pervenute, saranno resi disponibili per l’accettazione da parte dei cessionari, da comunicare esclusivamente attraverso la “Piattaforma cessione crediti”, accessibile seguendo il medesimo percorso nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Attraverso la “Piattaforma cessione crediti” i cessionari potranno accettare o rifiutare i crediti ricevuti; nel primo caso, i crediti accettati saranno visibili nel Cassetto fiscale del cessionario e potranno essere utilizzati in compensazione tramite modello F24, oppure ulteriormente ceduti ad altri soggetti.

Ecobonus 110%, bonus casa, affitto e sanificazione: pronto il software per la comunicazione di cessione del credito e sconto in fattura

Le istruzioni operative per la comunicazione della cessione del credito e dello sconto in fattura si trovano nel manuale utente pubblicato e aggiornato dall’Agenzia delle Entrate.

Guida all’utilizzo della procedura “Comunicazione opzione crediti e detrazioni” per la comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate delle opzioni relative alle detrazioni e ai crediti d’imposta
Clicca qui per scaricare il file.

Come si legge nella guida, accedendo alla sotto area “Comunicazione” l’utente può compilare e inviare la comunicazione che contiene i dati dell’operazione. I dati da indicare sono:

  • il codice fiscale del titolare del credito o della detrazione;
  • il tipo di operazione, dal relativo menù a tendina;
  • l’anno a cui si riferisce il credito o la detrazione (es. per le detrazioni “ecobonus”, l’anno di sostenimento della spesa).

Tramite il menù a tendina si deve indicare il tipo di operazione scegliendo tra 121 o 122:

  • l’articolo 121 del decreto Rilancio si riferisce alla cessione del credito per:
  • l’articolo 122 del decreto Rilancio riguarda la cessione del credito per:

Sempre da un menù a tendina si dovrà indicare l’anno di riferimento dell’operazione, che per le detrazioni ad esempio è l’anno in cui è stata sostenuta la spesa. Attualmente è possibile comunicare solo le spese relative al 2020, ma l’Agenzia delle Entrate continuerà ad aggiornare il software con le date di apertura per la cessione dei vari crediti.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

1 voti

VOTA ORA