Ecobonus al 100% e sconto in fattura: la proposta di Patuanelli per risollevare l’economia

Sconto in fattura ed ecobonus al 100%: ecco la proposta del Ministro MiSe Patuanelli per risollevare l’economia italiana, attualmente in una fase di stallo dovuta all’emergenza Coronavirus.

Ecobonus al 100% e sconto in fattura: la proposta di Patuanelli per risollevare l'economia

Ecobonus al 100% e il ritorno dello sconto in fattura: secondo il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli potrebbe essere un aiuto valido all’economia.

Queste sono infatti settimane dure per l’aspetto economico del nostro Paese, colpito dall’emergenza Coronavirus e “paralizzato” dalle misure contenitive del Governo, necessarie però per limitare i rischi di contagio.

La proposta di Patuanelli è quella di tenere in forte considerazione il settore edilizio, e proprio per questo motivo è importante potenziare l’ecobonus, portando la detrazione al 100% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica.

Un modo per rafforzare l’ecobonus è quello di accompagnarlo con lo sconto in fattura, ad oggi disponibile solo per i lavori condominiali di importo pari o superiore a 200.000 euro.

Ecobonus al 100% e sconto in fattura: la proposta di Patuanelli per risollevare l’economia

L’Italia si trova in un momento di stasi economica dovuta all’emergenza sanitaria causata dai contagi di COVID-19.

Per cercare di risollevare la situazione economica da questo momento di stop forzato, il Ministro del MiSe Stefano Patuanelli ha proposto di ripartire dando importanza all’edilizia.

In particolare, la proposta di Patuanelli prevede di potenziare l’ecobonus portando la detrazione fino al 100% delle spese.

Attualmente l’ecobonus, uno degli incentivi maggiormente apprezzati tra quelli del pacchetto casa, prevede la detrazione dal 50% al 70%, in base al tipo di lavoro effettuato.

Per i lavori in condominio, poi, la detrazione può arrivare fino all’85%.

Puntare sull’ecobonus, dunque, potenziandolo fino ad ottenere il rimborso totale delle spese effettuate per la riqualificazione energetica.

Secondo l’intervista che il Ministro Patuanelli ha rilasciato al Sole 24 Ore, l’ecobonus ha enormemente incrementato gli investimenti nell’edilizia, che è “uno dei nostri pilastri produttivi”.

Ma oltre ad aumentare la soglia massima di detrazione, Patuanelli vuole anche riportare in auge lo sconto in fattura.

Sconto in fattura per l’ecobonus, ma con garanzie per le PMI

Per capire la portata della proposta di Patuanelli bisogna fare un salto indietro di qualche mese.

Lo sconto in fattura è un meccanismo che prevedeva la possibilità di richiedere lo sconto immediato per i lavori di ecobonus e sismabonus per gli interventi di minore portata, come la sostituzione della caldaia o degli infissi.

La possibilità di riscuotere lo sconto in fattura aveva creato fin da subito sconcerto tra le piccole e medie imprese, poiché questo meccanismo le ha poste in diretta competizione con i grandi operatori del settore.

La legge di Bilancio 2020 ha ascoltato le proteste delle PMI e delle associazioni di categoria, e ha posto dei limiti allo sconto in fattura, destinandolo solo per i lavori condominiali di importo pari o superiore a 200.000 euro.

Le piccole e medie imprese avevano esultato, visto che in questo modo non rischiano di essere schiacciate dalla concorrenza con i grandi operatori.

Ma vista l’attuale situazione italiana, una misura del genere potrebbe davvero dare un certo slancio all’economia, almeno per quanto riguarda il settore edilizio.

Il Ministro Patuanelli comunque fa una promessa alle PMI: ci saranno dei meccanismi di salvaguardia per garantuire che lo sconto in fattura non vada ad incidere sulla loro liquidità.

Non resta che aspettare il prossimo decreto e vedere se il Governo manterrà le sue promesse.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories