Coronavirus, Di Battista: è guerra contro UE. Accuse anche a Renzi

Coronavirus: Di Battista torna parlare con tono molto polemico contro la BCE e Christine Lagarde. Il suo commento riserva parole al veleno anche per Matteo Renzi. I dettagli del post del pentastellato.

Coronavirus, Di Battista: è guerra contro UE. Accuse anche a Renzi

Il coronavirus riattiva la verve di Alessandro Di Battista. Il leader del Movimento 5 Stelle, infatti, non ha fatto mancare un commento al veleno sulle ultime decisioni della Banca Centrale Europea riguardanti la crisi economica causata dall’epidemia.

Le sue parole più severe e polemiche sono rivolte a Christine Lagarde, nel mirino di tutti in queste ore difficili per l’Italia. L’intero impianto istituzionale europeo è messo sotto accusa in un post sui social nel quale l’esponente grillino sfodera la migliore dialettica nazionalista e anti-europeista.

Nel pieno della crisi da coronavirus, Di Battista non risparmia opinioni aspre verso gli avversari politici, in primis Matteo Renzi, definito addirittura anti-italiano.

Coronavirus: Di Battista dichiara guerra all’UE e a Lagarde

I nervi tesi per la grave situazione italiana causata dall’epidemia si stanno traducendo in prese di posizioni nette anche contro l’UE.

Le decisioni della BCE di ieri erano attese con speranza dalle istituzioni del nostro Paese. Ma la delusione ha prevalso non appena Christine Lagarde ha esposto le mosse economiche europee.

A scagliarsi contro il sistema Europa e la presidente BCE con indignazione è stato innanzitutto Di Battista. Il leader pentastellato è ormai in prima linea nelle vicende politiche italiane, con l’intenzione, più che probabile, di tornare in pista prossimamente e rimettere insieme il movimento a pezzi.

Dopo le accuse all’Eurogruppo di voler approvare il MES ignorando la crisi coronavirus, “Dibba” tuona così nei confronti delle decisioni di Lagarde:

“Christine Lagarde, Presidente della Banca Centrale Europea, ha pronunciato una frase a dir poco indecente. “Non è compito della BCE ridurre gli spread”. Sembra una frase detta male, una gaffe come la chiama il Corriere della Sera ma nasconde molto di più. O inadeguatezza assoluta o connivenza con il sistema di speculatori che stanno aggredendo il nostro Paese proprio in questi giorni difficili.”

Il messaggio lanciato è chiaro e ribadito nello stesso post: l’Europa non esiste più, è soltanto un manipolo di “avvoltoi finanziari” che non rassicurano le economie dei Paesi membri. Di Battista, quindi, appoggia in pieno la proposta avanzata dal gruppo M5S del Parlamento UE di chiedere le dimissioni di Christine Lagarde.

Coronavirus: Di Battista polemico con Renzi. Ecco perché

Sono sprezzanti le parole che Di Battista riserva a Matteo Renzi. Dopo aver accusato l’UE, infatti, l’esponente pentastellato rivolge accuse pesanti al leader di Italia Viva.

Lo spunto è un’intervista appena rilasciata dal senatore fiorentino all’emittente CNN, che secondo Di Battista rappresenta una vera vergogna italiana.

La colpa di Renzi è l’aver pronunciato la frase “Non fate gli errori dell’Italia”. Per il grillino tanto basta per qualificare l’avversario politico come “un anti-italiano, frustrato e drogato di visibilità.

La tensione politica in Italia è ai massimi livelli con il coronavirus. Di Battista, con le sue esternazioni, ne è solo un esempio.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.