Come iscriversi a una graduatoria provinciale per insegnare nelle scuole

Teresa Maddonni

15 Maggio 2022 - 18:18

condividi

Tutto sull’iscrizione a una graduatoria provinciale supplenze per insegnare nelle scuole di ogni ordine e grado. Vediamo come fare, qual è la procedura online, requisiti, titoli, sedi e sanzioni.

Come iscriversi a una graduatoria provinciale per insegnare nelle scuole

Per insegnare nelle scuole occorre iscriversi a una graduatoria provinciale per le supplenze, una possibilità che il ministero dell’Istruzione dà ai precari della scuola o ai neolaureati ogni due anni. Ma come ci si iscrive a una graduatoria provinciale per insegnare nelle scuole di ogni ordine e grado, su materia o per il sostegno? Una domanda cui possiamo rispondere con la nostra guida dettagliata.

Dal 12 maggio è possibile procedere all’iscrizione nelle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) di prima e seconda fascia, o per chi è già iscritto all’aggiornamento del punteggio, per il biennio 2022/2023 e 2023/2024.

I docenti non di ruolo o aspiranti supplenti possono procedere non solo all’iscrizione nelle graduatorie provinciali per insegnare, ma contestualmente anche all’inserimento nelle graduatorie d’istituto. È bene ricordare che in fase di iscrizione alle graduatorie provinciali o d’istituto per insegnare è possibile scegliere una sola regione e una sola provincia all’interno della stessa.

Abbiamo visto come si diventa insegnanti delle medie e delle superiori con il nuovo sistema di reclutamento. Vediamo ora nel dettaglio come iscriversi a una graduatoria provinciale per insegnare nelle scuole come supplente, cos’è e come funziona nel dettaglio, ricordando che per lavorare nel prossimo biennio scolastico occorre inoltrare la domanda al Miur entro e non oltre le ore 23.59 del 31 maggio 2022 attraverso la procedura online.

Graduatoria provinciale per insegnare: cos’è e come funziona

La graduatoria provinciale permette di insegnare nelle scuole anche se non si ha l’abilitazione. Ma cos’è nel dettaglio e come funziona una graduatoria provinciale per le supplenze?

Le graduatorie provinciali delle supplenze si dividono in I e II fascia. Alle stesse corrispondono, per la stessa regione e provincia di iscrizione, le graduatorie di istituto.

La prima fascia è destinata agli aspiranti in possesso di:

  • abilitazione per le graduatorie dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I e II grado e personale educativo, quindi materne, elementari, medie e superiori;
  • specializzazione per le Graduatorie di sostegno.

La seconda fascia è destinata agli aspiranti non abilitati e non specializzati che non rientrano nelle categorie precedenti.

Nella seconda fascia rientrano quindi i neolaureati senza servizio alla prima iscrizione o gli insegnanti precari che possono aggiornare il punteggio ogni due anni.

Per iscriversi a una graduatoria provinciale per insegnare nelle scuole occorre attendere che il ministero dell’Istruzione apra la procedura online per inoltrare l’istanza di iscrizione, come avviene nel 2022. A partire dalle ore 9.00 del 12 maggio 2022, infatti, ed entro le ore 23.59 del 31 del mese, gli aspiranti possono:

  • presentare istanza di nuovo inserimento nelle GPS;
  • aggiornare la domanda del 2020;
  • trasferire la domanda del 2020 in un’altra provincia;
  • se non hanno nuovi titoli da dichiarare, confermare la propria iscrizione senza necessità di presentare istanza, tranne che per i titoli soggetti a scadenza.

La prossima occasione di iscrizione o aggiornamento, salvo modifiche del ministero, ci sarà nel 2024. La graduatoria provinciale per le supplenze permette di ottenere un contratto a tempo determinato fino al 30 giugno o al 31 agosto dell’anno scolastico di riferimento.

Le graduatorie di istituto, invece, sono utilizzate per coprire le supplenze fino all’ultimo giorno di effettiva permanenza delle esigenze di servizio.

Una volta inseriti nella graduatoria della provincia scelta, una sola in Italia, viene stilata una graduatoria in base al punteggio in possesso di ciascun candidato per titoli e servizio.

Gli insegnanti o aspiranti tali dovranno poi attendere la pubblicazione dei bollettini da parte degli Uffici Scolastici Regionali per il nuovo anno scolastico, con l’eventuale assegnazione della supplenza annuale. Le graduatorie di istituto permettono l’assegnazione di supplenze brevi da parte dei dirigenti scolastici.

Graduatorie provinciali supplenze: requisiti per iscriversi

Per iscriversi a una graduatoria provinciale per le supplenze occorre avere specifici requisiti.

Come da ordinanza ministeriale possono accedere a una graduatoria provinciale per posti nella scuola dell’infanzia e primaria:

  • i soggetti in possesso dell’abilitazione (prima fascia);
  • gli studenti che, nell’anno accademico 2021/2022, risultano iscritti al terzo, quarto o al quinto anno del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria, avendo assolto, rispettivamente, almeno 150, 200 e 250 CFU entro il termine di presentazione dell’istanza (seconda fascia GPS).

Per accedere invece alla prima fascia delle GPS relative ai posti comuni per la scuola secondaria di primo e secondo grado, distinte per classi di concorso, occorre essere in possesso dello specifico titolo di abilitazione all’insegnamento.

La seconda fascia invece, sempre per i posti comuni nella secondaria di I e II grado, medie e superiori quindi, è costituita dai soggetti in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • per le classi di concorso di cui alla tabella A dell’Ordinamento classi di concorso, possesso del titolo di studio, comprensivo dei CFU/CFA o esami aggiuntivi ed eventuali titoli aggiuntivi previsti dalla normativa vigente per la specifica classe di concorso;
  • possesso di 24 CFU/CFA, acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno 6 crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari (pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche);
  • abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado;
  • precedente inserimento nella seconda fascia delle GPS per la specifica classe di concorso.

Lo stesso vale per le classi di concorso di cui alla tabella B dell’Ordinamento classi di concorso.

Per quanto riguarda invece le graduatorie provinciali supplenze per il sostegno dall’infanzia fino alle superiori i requisiti sono determinati al solito sulla base delle fasce previste. La prima fascia è costituita dai soggetti in possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno nel relativo grado.

La seconda fascia, invece, è costituita dai soggetti privi del relativo titolo di specializzazione, che entro l’anno scolastico 2021/2022 abbiano maturato tre annualità di insegnamento su posto di sostegno nel relativo grado e che siano in possesso:

  • per la scuola dell’infanzia e primaria, del relativo titolo di abilitazione o del titolo di accesso alle GPS di seconda fascia del relativo grado;
  • per la scuola secondaria di primo e secondo grado, dell’abilitazione o del titolo di accesso alle GPS di seconda fascia del relativo grado.

Ci sono poi le graduatorie provinciali supplenze relative ai posti di personale educativo nelle istituzioni educative e anche queste sono divise in fasce. La prima fascia è costituita dai soggetti in possesso del titolo di abilitazione ottenuto attraverso il superamento delle procedure concorsuali anche ai soli fini abilitativi a posti di personale educativo nelle istituzioni educative.

La seconda fascia invece è costituita dai soggetti in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • precedente inserimento nella medesima fascia per il personale educativo nelle istituzioni educative, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera h) del decreto del Ministro della pubblica istruzione 21 giugno 2007, n. 53;
  • abilitazione per la scuola primaria.

Si può accedere alla seconda fascia delle GPS per il personale educativo nelle istituzioni educative anche con un diploma di laurea in pedagogia, diploma di laurea in scienze dell’educazione, laurea specialistica in scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua LS 65, laurea specialistica in scienze pedagogiche LS 87, laurea magistrale in scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua LM 57, laurea magistrale in scienze pedagogiche LM-85 e di uno dei seguenti requisiti:

  • possesso di 24 CFU/CFA, acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
  • abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado;
  • precedente inserimento nella seconda fascia delle GPS per il personale educativo nelle istituzioni educative.

Lo stesso vale per chi è in possesso della laurea in scienze dell’educazione L-19.

Come iscriversi alle GPS 2022

Appurati quelli che sono i requisiti per iscriversi a una graduatoria provinciale per insegnare nelle scuole di ogni ordine e grado, vediamo come fare domanda per le GPS 2022. L’ultima possibilità di iscriversi o di aggiornare il punteggio delle GPS gli aspiranti docenti l’hanno avuta nel 2020.

Docenti precari o aspiranti tali dal 12 maggio e fino al 31 devono procedere all’iscrizione o all’aggiornamento eventualmente di punteggio e titoli attraverso la procedura online. Chi è già iscritto può anche decidere di cambiare regione e conseguentemente provincia.

Per iscriversi alle GPS occorre accedere a Istanze Online (clicca qui) con le seguenti credenziali:

Per accedere alla piattaforma per iscriversi a una graduatoria provinciale per insegnare nelle scuole è possibile anche seguire un altro percorso, fermo restando il possesso delle credenziali d’accesso suddette e nel dettaglio:

  • Home page del portale del Miur (clicca qui);
  • “Approfondimenti”;
  • “Graduatorie Provinciali e di Istituto per le Supplenze” (clicca qui).

Una volta effettuato l’accesso compare una pagina informativa e cliccando su «Accedi» si può iniziare con la compilazione dell’Istanza divisa in varie parti. La prima scelta da effettuare, in caso di primo inserimento, è la provincia. L’aspirante già iscritto può confermare la provincia scelta nel 2020 o cambiarla.

Dopo aver effettuato la scelta si apre la pagina con le varie sezioni da compilare o aggiornare prima fra tutte la tipologia di graduatoria provinciale, se di prima o seconda fascia, e i titoli d’accesso quindi la laurea e la classe di concorso specifica. Nella medesima pagina è possibile anche compilare altri campi:

  • titoli ulteriori rispetto al titolo di accesso (per esempio un’altra laurea magistrale);
  • titoli per l’insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria;
  • titoli di servizio;
  • titoli di riserva;
  • titoli di preferenza;
  • altre dichiarazioni;
  • sedi graduatorie di istituto;
  • allegati.

Rimandiamo di seguito a una guida per immagini del Miur.

Guida Rapida Miur GPS 2022
I parte
Guida Rapida Miur GPS 2022
II parte
Guida Rapida Miur GPS 2022
III parte

Scelta delle scuole e titoli

Nella domanda per iscriversi alle GPS l’insegnante o aspirante tale deve anche scegliere le scuole e inserire i titoli.

I titoli di accesso richiesti devono essere conseguiti entro la data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di inserimento nelle GPS 2022, con l’esatta indicazione delle istituzioni che li hanno rilasciati. Tuttavia il Miur dà la possibilità di inserirsi con riserva nella prima fascia a coloro che conseguono l’abilitazione o la specializzazione sul sostegno entro il 20 luglio.

Specifica il Miur nell’ordinanza che nel 2022 c’è anche la possibilità di inserire il titolo di servizio anche se l’annualità, al momento della presentazione della domanda, non è ancora conclusa. Specifica il ministero dell’Istruzione nell’ordinanza:

“Esclusivamente nei confronti degli aspiranti che, alla data di scadenza prevista per la presentazione dell’istanza [...] non abbiano ancora maturato l’intera annualità di servizio, sarà consentito di dichiarare la successiva data di scadenza del contratto in essere all’atto della presentazione dell’istanza”.

Ordinanza Ministeriale n. 112 del 6-05-2022
Graduatorie Provinciali Supplenze e d’Istituto

Il Miur valuterà con una seconda istanza la conferma dell’avvenuto svolgimento dell’annualità da parte del docente. L’istanza “verrà messa a disposizione secondo tempistiche e modalità che saranno oggetto di apposita comunicazione da parte della competente Direzione Generale del Ministero.” Qualora l’annualità di servizio non dovesse essere confermata dall’insegnante “la valutazione del servizio è ricondotta alla data di presentazione della domanda”.

L’aspirante che si iscrive nelle GPS all’interno della stessa istanza può selezionare 20 scuole nella provincia per l’attribuzione delle supplenze dalle graduatorie di istituto da parte dei Dirigenti scolastici.

Per la scelta delle scuole per l’attribuzione delle supplenze da GPS da parte dell’Ufficio scolastico regionale di competenza, l’aspirante dovrà invece attendere l’apertura di una seconda procedura, molto probabilmente come accaduto nel 2021 nel mese di agosto, nell’ambito della quale andrà a esprimere le preferenze nella provincia scelta in fase di iscrizione o aggiornamento. Con il completamento della procedura il docente aspira pertanto alle supplenze annuali al 30 giugno o al 31 agosto.

Ricordiamo che dal 2022 sono previste anche delle sanzioni e in particolare per chi:

  • rinuncia a una supplenza attribuita da GPS;
  • mancata presa di servizio.

In questi due casi il docente, o aspirante tale, non potrà conseguire altre supplenze per tutte le classi di concorso e posti di insegnamento di ogni grado d’istruzione cui abbia titolo per l’anno scolastico di riferimento.

Iscriviti a Money.it