Calciomercato, chi ha speso di più in Italia e in Europa?

Chiuso il calciomercato, il dettaglio di quanto le squadre italiane della nostra Serie A e quelle maggiori europee hanno speso durante la sessione estiva.

Calciomercato, chi ha speso di più in Italia e in Europa?

Chiuso il calciomercato, in Italia il gong è suonato il 2 settembre mentre in Inghilterra si è potuto fare acquisti fino al 9 agosto, è tempo di bilanci per vedere quanto i vari club hanno speso durante l’estate.

Naturalmente anche quest’anno non sono mancate le infinite telenovelas di mercato, vedi il trasferimento di Romelu Lukaku all’Inter o quello mancato di Neymar al Barcellona, per non parlare poi della vicenda riguardante Mauro Icardi alla fine finito in prestito al PSG.

Ma quanto hanno speso le squadre della nostra Serie A e i maggiori top club europei? Guardando quanto è stato sborsato nel Vecchio Continente, soltanto la Juventus sembrerebbe poter reggere il confronto con i colossi inglesi e spagnoli, ma anche l’Inter è entrata nella Top 10 continentale.

Calciomercato, quanto si spende in Italia

A differenza dello scorso anno, quest’anno il calciomercato per le squadre italiane non è terminato prima dell’inizio del campionato, ma le trattative si sono protratte fino al 2 settembre.

Adesso che le trattative si sono chiuse e si possono acquistare solo i calciatori svincolati, ecco quanto hanno speso e quanto invece incassato in questo calciomercato i venti club della massima serie.

SquadraSpeseIncassiSaldo
Juventus 188,50 201,50 +13,00
Inter 155,00 56,60 -98,40
Napoli 128,00 56,20 -71,80
Roma 109,00 103,30 -5,70
Milan 109,00 33,50 -75,50
Bologna 66,85 27,40 -39,45
Sassuolo 59,55 50,01 -9,54
Sampdoria 54,16 50,54 -3,62
Genoa 49,00 50,90 +1,90
Lazio 39,41 34,20 -5,21
Cagliari 35,40 13,50 -21,90
Atalanta 34,70 61,50 +26,80
Torino 33,50 23,50 -10,00
Fiorentina 27,40 10,90 -16,50
SPAL 25,20 13,00 -12,20
Parma 18,04 12,20 -5,84
Verona 12,89 7,30 -5,59
Brescia 14,05 0,10 -13,95
Udinese 10,10 43,90 +33,80
Lecce 7,90 0,20 -7,70

Cifre in milioni di euro, dati Transfermarkt

Dopo aver letto i dati bisogna comunque fare alcune considerazioni. Vista la nuova moda nel calciomercato in Italia ma anche all’estero della formula del prestito con obbligo di riscatto, alcuni degli acquisti più esosi finiranno per pesare maggiormente sul prossimo bilancio e non su questo in corso.

L’Inter per esempio in questo 2019 ha speso per il prestito di Nicolò Barella 12 milioni. Considerando però l’obbligo di riscatto, a giugno 2020 ne dovrà sborsare altri 25 milioni più eventuali bonus. Non è un caso quindi che anche il Cagliari stia facendo acquisti con la stessa formula, visto che il grosso per la cessione del centrocampista gli entrerà in cassa il prossimo anno.

Guardando questa sorta di speciale classifica, balza subito all’occhio come la Juventus anche grazie alle cessioni abbia una potenza di fuoco in sede di mercato maggiore di tutti gli altri club. Bisogna considerare poi che i bianconeri hanno speso anche 14,4 milioni per rinforzare la squadra Under 23 che milita in Serie C.

Altro dato molto interessante è come anche alcune delle cosiddette provinciali, vedi Bologna e Sassuolo, stiano mettendo mano al portafoglio. Udinese e Atalanta invece con i loro saldi perennemente positivi si dimostrano essere ancora una volta come due tra i club più abili sul mercato.

Le spese in Europa

Cifre nettamente diverse se estendiamo la classifica a tutti i club europei. Nella Top 10 spicca la Juventus ma anche l’Inter, grazie al colpo Lukaku, è riuscita a entrare nel novero di questa speciale classifica.

SquadraSpeseIncassiSaldo
Real Madrid 307,00 130,00 -177,50
Barcellona 255,00 156,40 -98,60
Atletico Madrid 243,50 311,10 +67,60
Juventus 188,50 201,50 +13,00
Manchester City 168,00 69,00 -99,00
Manchester United 159,00 69,50 -89,50
Siviglia 158,75 101,20 -57,55
Inter 155,00 56,60 -98,40
Arsenal 152,40 53,55 -98,95
Aston Villa 148,60 / -148,60

Cifre in milioni di euro, dati Transfermarkt

Il fatto che l’Aston Villa, club dalla grande storia ma pur sempre una neopromossa in Premier, ha potuto spendere quasi quanto l’Inter senza incassare neanche una sterlina dalle cessioni, ci fa capire la differenza di portafoglio tra i club inglesi e gli altri del continente.

Grandi assenti da questa Top 10 sono però due club proprio della Premier: il Liverpool campione d’Europa che sostanzialmente ha riconfermato la squadra dello scorso anno (spesi in totale solo 1,9 milioni) e il Chelsea che ha il mercato bloccato.

All’appello manca anche il Paris Saint Germain che, non avendo venduto alla fine Neymar al Barcellona, si è dovuto “accontentare” di prendere Mauro Icardi in prestito secco dall’Inter, con un diritto di riscatto fissato a 70 milioni.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Calciomercato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.