Assunzioni nell’esercito di medici e infermieri: requisiti e come fare domanda

Violetta Silvestri

20/03/2020

11/01/2022 - 17:40

condividi

Assunzioni nell’esercito di medici e infermieri: c’è il bando, secondo quanto stabilito dal decreto Cura Italia. In dettaglio i requisiti e come fare domanda per rispondere alla procedura straordinaria di arruolamento.

Assunzioni nell'esercito di medici e infermieri: requisiti e come fare domanda

Il decreto Cura Italia, emanato per fronteggiare l’emergenza coronavirus, prevede anche assunzioni nell’esercito di medici e infermieri. Si tratta, nello specifico, dell’arruolamento per chiamata diretta di centinaia di ufficiali medici e di sottufficiali infermieri.

La procedura messa in atto è straordinaria, con l’obiettivo di rafforzare il personale sanitario. Un bisogno, questo, necessario e urgente in questo momento di grave crisi che l’Italia sta attraversando per l’emergenza dell’epidemia.

Strutture ospedaliere e professionisti sanitari sono ormai al collasso, soprattutto in Lombardia, dove il bisogno di assistenza medica è di maggiore gravità rispetto alle altre regioni. Alcuni ospedali hanno lanciato appelli accorati anche a personale estero per supportare reparti in vera e propri crisi.

Per questo, tra le novità contenute nel decreto Cura Italia, come la laurea in Medicina e Chirurgia che diventa abilitante, ci sono anche le assunzioni nell’esercito di medici e infermieri. Di seguito i dettagli sui requisiti e su come fare domanda.

Bando assunzioni medici e infermieri nell’esercito: i requisiti

La nota del ministero della Difesa specifica che, nell’ambito del decreto Cura Italia del 17 marzo, è indetta una procedura straordinaria per l’arruolamento per chiamata diretta nell’Esercito Italiano, per un anno, di:

  • 120 ufficiali medici, con il grado di tenente;
  • 200 sottufficiali infermieri, con il grado di maresciallo.

Il bando è rivolto ai cittadini italiani in possesso di determinati titoli alla data dell’entrata in vigore del decreto legge.

Nello specifico, per i 120 ufficiali medici sono necessari i seguenti requisiti:

  • età non superiore a 45 anni;
  • laurea in magistrale in Medicina e Chirurgia, con relativa abilitazione all’esercizio della professione.

Possono fare domanda per i 200 posti di sottufficiali infermieri i cittadini con:

  • età non superiore a 45 anni;
  • laurea in Scienze Infermieristiche e relativa abilitazione alla professione.

Per entrambi i profili sono richiesti, inoltre, i seguenti requisiti:

  • non essere stato giudicato permanentemente non idoneo al servizio militare;
  • non essere stato dimesso d’autorità da precedenti ferme nelle Forze Armate;
  • non essere stato condannato per delitti non colposi, anche con sentenza in applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputato in procedimenti penali per delitti non colposi.

Tutte le condizioni su menzionate, a esclusione dell’età, dovranno essere mantenute fino alla data di arruolamento.

Assunzioni medici e infermieri nell’esercito: come fare domanda

Tutti gli aspiranti medici e infermieri nell’Esercito Italiano che possiedono i requisiti indicati possono presentare domanda tramite il “Portale dei concorsi on line del Ministero della Difesa”.

Saranno prese in considerazione soltanto le domande arrivate in via telematica, tramite accreditamento. La pagina web da consultare per rispondere al bando è la seguente: https://concorsi.difesa.it.

Le domande possono essere inoltrate dal 18 marzo 2020 al 25 marzo 2020.

I candidati devono specificare anche eventuali specializzazioni in possesso e le esperienze professionali pregresse in campo clinico. Inoltre, è richiesto l’invio del curriculum vitae in formato europeo come allegato.

Bando medici e infermieri nell’esercito: come avviene arruolamento

Gli aspiranti medici e infermieri nell’esercito verranno convocati per le successive valutazioni tramite mail, che sarà inviata all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda dal candidato.

Per motivi di urgenza, come indicato nel decreto Cura Italia, le convocazioni dei candidati seguiranno questo specifico ordine di priorità:

  • anestesia e rianimazione;
  • malattie infettive;
  • pneumologia;
  • medicina interna.

Le assunzioni nell’esercito di medici e infermieri, in base ai requisiti e alle modalità di domanda indicate, rispondono all’esigenza imminente di rafforzare il personale sanitario a causa del coronavirus in Italia.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO