PNC: UBI Banca vede scendere gli short dei fondi

Dall’aggiornamento delle Posizioni Nette Corte pubblicato da Consob lo scorso 12 febbraio emerge come, rispetto al 7 febbraio 2020 siano diminuiti in maniera importante gli short su UBI Banca

PNC: UBI Banca vede scendere gli short dei fondi

Stando a quanto emerge dall’aggiornamento delle Posizioni Nette Corte (PNC) di Consob allo scorso 12 febbraio, emerge come siano numerose le diminuzioni di pressione ribassista da parte dei fondi sulle quotate a Piazza Affari.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 12/02/2020

Rispetto alla settimana conclusa il 7 febbraio 2020, si è registrata una forte diminuzione degli short su UBI Banca, (-1,35% del capitale sociale, 2 PNC in meno). Da evidenziare anche la flessione del capitale messo all’angolo dalle mani forti anche su Tod’s (-0,28% del capitale sociale) e su I.M.A. e OVS (entrambe con il -0,1% sul capitale sociale).

Al contrario, è cresciuta l’esposizione corta su Banco BPM (+0,17% del capitale sociale, 1 PNC in più), su Fincantieri (+0,08% sul capitale sociale), su BPER Banca (+0,02% del capitale sociale) e su Saipem (+0,01% del capitale sociale).

Il quadro generale a Piazza Affari


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 12/02/2020

Guardando ora al quadro generale, non è cambiata la composizione del podio della classifica, che resta dominato da UBI Banca (6,25% del capitale sociale, 7 PNC), Maire Tecnimont (5,09% del capitale sociale, 4 PNC) e Banco BPM (4,69% del capitale sociale, 5 PNC).

Scende al di sotto dello 0,5% del capitale sociale l’esposizione degli istituzionali su Credito Valtellinese, Falck Renewables e Datalogic. Queste società escono pertanto dal nostro ranking.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.