Whatsapp: arriva il trillo per chi non risponde ai messaggi

Whatsapp sta testando il Trillo, una versione 2.0 del trillo di MSN che usavano i teenager fino ai primi anni Duemila. Ecco come funziona.

Whatsapp continua a proporre sempre nuovi aggiornamenti. Adesso sembra quasi che voglia far sentire nostalgici tutti quegli adulti che hanno vissuto la loro adolescenza con MSN, l’applicazione di messaggistica istantanea di Windows che nel primo decennio degli anni 2000 era la più usata.

Sì, perché Whatsapp vorrebbe inserire la funzione Trillo, come quella di cui era fornito MSN che, come in molti ricorderanno, era un’arma a doppio taglio.

La funzione del trillo aveva come scopo principale quello di ricordare alla persona con cui stavamo chattando di rispondere al nostro messaggio. Ma ci è voluto poco prima che quel suono diventasse molesto e fastidioso. Questo a causa delle persone che si divertivano a tormentarci premendo ripetutalmente sul pulsante che attivava il fatidico trillo.

Presto il team di MSN impose che non era possibile mandare più di un certo numero di trilli consecutivi, regalando un po’ di pace a tutti quegli utenti che venivano tormentati da conoscenti e amici.

Adesso Whatsapp sembra voler fare un’azione molto simile. Non sappiamo se sia per il fattore nostalgia o perché il trillo sia ritenuto effettivamente utile dal team di sviluppatori.

Potrebbe interessarti anche Whatsapp, chi spia il tuo profilo? Te lo dice un’app

Whatsapp: il trillo ci tormenterà?

Bisogna innanzitutto precisare che non si sa ancora che tipo di suono avrà il trillo di Whatsapp, ma sarà sicuramente diverso rispetto a quello di MSN.

Al momento la funzione trillo di Whatsapp è in fase di testing. Alcune voci ne determinano l’uscita il prossimo aprile, ma si aspetta la conferma ufficiale.

Ciò che sappiamo è che ogni volta che si deciderà di mandare un trillo a qualcuno, il telefono di quest’ultimo vibrerà in maniera piuttosto rumorosa e in questo modo ci si ricorderà di rispondere alla conversazione.

Leggi anche Whatsapp: come cancellare i messaggi inviati di cui ti sei pentito

Per evitare che le persone vengano tormentate, però, il team di Whatsapp ha ben pensato di poter utilizzare il trillo, solo se l’utente che vogliamo avvertire si trovi online.

Questo significa che non sarà possibile mandare trilli alle persone che sono offline su Whatsapp. Si tratta sicuramente di un lato positivo, ma, dall’altra parte, ogni volta che accediamo all’app potremmo ritrovarci tartassati di trilli contro la nostra volontà.

Come già detto il trillo era un’arma a doppio taglio ai tempi di MSN e lo diventerà, probabilmente, anche ai tempi di Whatsapp. A quanto pare, infatti, non sarà possibile disabilitare il trillo tramite l’applicazione. Questo perché l’obiettivo è quello di non essere ignorati dalle persone con cui chattiamo, ma questo potrebbe portare ad asti peggiori rispetto a quelli dell’avvento delle spunte blu.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories