Wall Street: i titoli caldi di mercoledì 10 ottobre

I futures sui principali indici azionari statunitensi proseguono in calo prima dell’apertura di Wall Street. L’Ufficio studi di Money.it ha selezionato i titoli più interessanti per l’operatività intraday e multiday

Wall Street: i titoli caldi di mercoledì 10 ottobre

I futures sui principali indici azionari statunitensi proseguono in leggero calo prima dell’apertura di Wall Street. Tutti e tre gli indici rimangono in prossimità dei livelli statici supportivi e tra questi, la struttura tecnica del mini future sul Dow 30 è la più interessante.


Mini future sull’indice Dow 30, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

I corsi del mini future sull’indice Dow 30 rimangono al momento della scrittura all’interno del range della candela precedente disegnando un pattern inside bar. La candela di lunedì 8 ottobre ha già fornito un primo segnale rialzista, ma l’impulso stenta ad arrivare. Per un operatività intraday la rottura del massimo di ieri a 26.562 punti potrebbe dare il via ad operazioni di natura long con obiettivo i recenti massimi a 26.966 punti segnati con la seduta del 3 ottobre.

Di seguito una lista dei titoli da monitorare nel corso della giornata selezionati dall’Ufficio studi di Money.it:

  • Advanced Micro Devices Inc. - con le ultime dieci sedute il titolo leader mondiale nella costruzione di CPU, ha messo in atto un movimento correttivo dell’ultimo impulso rialzista partito dal 25 luglio scorso a 15,72 dollari. La candela di ieri ha completato un segnale Engulfing rialzista la cui rottura determinerebbe anche la rottura del massimo segnato il 27 agosto scorso del segnale Pin Bar ribassista. Se nella giornata odierna i corsi dovessero violare il massimo a 27,71 dollari scatterebbe un primo segnale rialzista con obiettivo l’area resistenziale a 34,14. In tal caso i corsi potrebbero essere ostacolati dalla trendline discendente che che collega i massimi decrescenti del mese di settembre, ora transitante a 32,94 dollari per azione.
  • American Tower Corporation – il titolo con le ultime tre sedute è riuscito nuovamente a rimbalzare dalla parte bassa del canale discendente che caratterizza i corsi da fine agosto. La candela di ieri, la quale ha chiuso in prossimità dei massimi evidenzia che le forze rialziste hanno nettamente il controllo, ma il recente impulso potrebbe essere arrivato al capolinea. Infatti, le quotazioni rimangono molto vicine al livello dinamico che rappresenta la parte superiore del canale ribassista e un eventuale segnale short in prossimità di questo livello potrebbe riportare le quotazioni sui recenti minimi a 142,36 dollari per azione.
  • Adobe Systems Incorporated – il titolo del settore informatico continua a reagire bene sul livello supportivo dinamico di medio periodo che conta minimi segnati nei mesi estivi. Infatti, la candela della seduta di lunedì, seppur ampiamente negativa, presenta una coda inferiore piuttosto pronunciata a denotare che nonostante il vigoroso calo, i compratori sono in agguato. La seduta di ieri tuttavia, non è stata delle migliori, sul grafico è stata disegnata una candela doji a denotare incertezza. Per l’operatività odierna quindi sarà importante monitorare il massimo della candela di ieri e il livello dinamico precedentemente menzionato, in caso di un ulteriore calo delle quotazioni. L’obiettivo di profitto è l’area resistenziale a 277 dollari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.