Wall Street: i titoli caldi di lunedì 8 ottobre

Giornata di festività quella odierna per gli Stati Uniti. Oggi si celebra il Columbus Day, ma il mercato azionario statunitense rimarrà comunque aperto per le contrattazioni. Come di consueto l’Ufficio studi di Money.it ha selezionato i titoli più interessanti per l’operatività intraday e multiday

Wall Street: i titoli caldi di lunedì 8 ottobre

I futures sui principali indici azionari statunitensi rimangono a ridosso dei rispettivi livelli supportivi di breve termine. Oggi il mercato obbligazionario statunitense resterà chiuso in occasione del Columbus Day e questo potrebbe permettere al mercato azionario di rimbalzare.

In particolare i corsi del mini future sull’indice S&P 500 si attestano a ridosso del livello orizzontale di breve termine creatosi con il minimo segnato lo scorso 19 agosto a 2.878,50 punti. Nonostante siano bastate solo due candele per riportare le quotazioni sui livelli visti a metà settembre, denotando la predominanza delle forze ribassiste, si può notare come le code inferiori di queste indicano che le forze ribassiste non hanno ancora preso definitivamente il controllo. Una rottura del massimo della candela di venerdì scorso a 2.915,50 punti potrebbe riportare le quotazioni nei pressi dell’area resistenziale a 2.944,75 punti.

Di seguito una lista dei titoli da monitorare nel corso della giornata selezionati dall’Ufficio studi di Money.it:

  • Apple – il titolo con la candela di venerdì ha evidenziato una chiara voglia di riprendere il recente momentum rialzista. Nonostante la chiusura negativa la candela presenta una lower shadow molto pronunciata ad indicare il rifiuto dei prezzi inferiori, inoltre la chiusura della stessa si attesta proprio a ridosso della trendline discendente di breve periodo che collega i massimi segnati il 5 e il 13 settembre rispettivamente a 229,67 e 228,35 dollari. Una rottura del livello del 50% del corpo della candela di venerdì a 226 dollari potrebbe già fornire un primo segnale rialzista per un’operatività intraday con obiettivo di profitto in prossimità dei recenti massimi segnati il 3 ottobre a 233,47 dollari per azione.
  • Caterpillar – con le ultime due candele ribassiste il titolo ha dapprima ricoperto il gap che si era formato tra le candele del 2 e del 3 ottobre, ed ora si attesta in prossimità della trendline supportiva che collega il minimo segnato a Ferragosto a 129,43 dollari con il successivo minimo segnato il 4 settembre, sfiorando i minimi segnati a 150,56 dollari. Una rottura del massimo della candela rialzista del 2 ottobre a 155,38 dollari potrebbe favorire un ulteriore spunto rialzista in intraday, con obiettivo di profitto a ridosso dei massimi a 159,37 dollari.
  • Cisco Systems – il titolo del settore informatico ha disegnato una candela doji lo scorso venerdì, tuttavia il livello di chiusura della stessa è rimasto al di sopra del massimo di swing precedente a quota 48,13 dollari. Le ultime due candele seppur negative hanno riportato i corsi ai livelli dell’ultima decade di settembre, lasciando aperto anche un gap tra la candela del 3 e del 4 ottobre. Una rottura del massimo della candela doji a quota 48,85 dollari potrebbe generare un nuovo impulso rialzista alla ricerca di nuovi massimi.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.