Sondaggi politici: il PD si avvicina alla Lega, duello M5S-FdI

Fratelli d’Italia tenta l’aggancio al Movimento 5 Stelle, tiene bene il PD. Dati choc per la Lega che perde nell’ultimo mese ed è crollato nel giro di un anno.

Sondaggi politici: il PD si avvicina alla Lega, duello M5S-FdI

L’ultimo sondaggio elettorale realizzato dal Barometro Politico Demopolis, è stato realizzato il 22 luglio e diffuso solo ieri 28 luglio. L’istituto di ricerche si concentra sulle intenzioni di voto degli italiani, nel caso si andasse a votare per le elezioni politiche. E’ molto interessante analizzare il trend mensile, ma lo è ancora di più, confrontare il dato dei consensi dei partiti politici, rispetto a un anno fa.

Lega choc, perso oltre il 10% in 12 mesi

Demopolis stima la Lega al 25,4%, in discesa di sei decimali rispetto alla rilevazione di un mese fa. Ma il dato che impressiona si evince dal confronto con la stima relativa a un anno fa. Il partito di Matteo Salvini valeva il 36%, un crollo del 10,6% che ha del clamoroso, almeno per chi non ha seguito l’andamento periodico.

Il punto massimo nei sondaggi politici Demopolis, la Lega l’ha raggiunto il 5 agosto 2019, quando toccò quota 37,0%. In un solo mese, la debacle con la decisione di Salvini di far cadere il governo con il M5S. A settembre, la Lega era scesa già al 32,0%, mantenendosi più o meno stabile fino alla viglia della pandemia (31,0%). La successiva caduta di consensi si è registrata nel periodo dell’emergenza coronavirus, a febbraio 2020, il partito di Salvini viene stimato al 26% e oggi al 25,4%.

PD in range da un anno, continua la rimonta di FdI sul M5S

Dai dati dei sondaggi politici Demopolis, si nota che dalle Europee 2019, il massimo consenso del Partito Democratico è stato registrato il successivo 5 settembre con il 23,0%. A febbraio 2020 il PD aveva perso tre punti, da allora, una lieve risalita che l’ha portato al 20,5% di fine giugno e al 21,0% di fine luglio.

Molto più altalenante il trend del Movimento 5 Stelle. Dopo il risultato deludente delle Europee 2019 (17,1%), il 5 settembre, dopo la nascita del governo Conte II, il M5S raggiunge il 21,0%. All’interno del Movimento succede di tutto, e la rilevazione del 5 settembre lo vede precipitare al 14,0%. Nel periodo dell’emergenza coronavirus, influisce positivamente la leadership di Giuseppe Conte, i Cinquestelle salgono al 15,8% di un mese fa, poi al 16,0% attuale.

La rimonta di Fratelli d’Italia è eccezionale. Giorgia Meloni era abbastanza soddisfatta del 6,4% ottenuto alle scorse Europee, ma gli italiani apprezzano la sua opposizione e il partito raggiunge l’11,0% in coincidenza con i primi casi COVID-19 di Codogno, per compiere poi, un altro balzo in avanti, fino al 14,0% di fine giugno e al 15,0% di fine luglio. Il M5S è solo a un punto di distanza.

Le altre forze politiche

Il Barometro Politico Demopolis di luglio 2020, indica Forza Italia al 6,5%, in crescita di mezzo punto rispetto a un mese fa. Liberi e Uguali-Sinistra Italiana al 3,4%, Italia Viva al 3,2%, Azione al 2,5%, restano stabili. Altre liste sotto il 2,0%; affluenza 70%, in crescita di due punti.

La legge elettorale con cui si andrà a votare per le prossime elezioni politiche, resta un punto interrogativo, specie dopo che Renzi si è rimangiato l’accordo sul proporzionale deciso a gennaio con il PD e il M5S.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories