Sondaggi politici: crolla Salvini, volano Meloni e Paragone. Effetto-Quirinale?

Alessandro Cipolla

01/02/2022

01/02/2022 - 14:38

condividi

Tonfo della Lega nell’ultimo sondaggio politico di Swg, con anche il PD e Forza Italia in forte calo. In grande crescita invece Fratelli d’Italia e Italexit, mentre sarebbe in ripresa il Movimento 5 Stelle nonostante le tensioni interne.

Sondaggi politici: crolla Salvini, volano Meloni e Paragone. Effetto-Quirinale?

È una sorta di tsunami l’ultimo sondaggio politico di Swg diramato in data 31 gennaio dal Tg La7. Dopo la riconferma di Sergio Mattarella al Quirinale, arrivata per manifesta incapacità di trovare un accordo su un profilo differente, quasi tutti i partiti che compongono l’attuale maggioranza sarebbero in calo.

Per la Lega si tratterebbe di un autentico tonfo, visto che Matteo Salvini negli ultimi sette giorni avrebbe perso quasi un punto percentuale nelle intenzioni di voto. Male anche il Partito Democratico e Forza Italia, con i dem che comunque sarebbero sempre la prima forza politica del Paese.

Il Pd deve iniziare a guardarsi le spalle, visto che Fratelli d’Italia è indicato in grande ripresa, nel sondaggio. Torna a essere indicato con il segno positivo il Movimento 5 Stelle, mentre sarebbero in calo i moderati Carlo Calenda e Matteo Renzi.

Al contrario degli europeisti, non sembrerebbe fermarsi la crescita di Italexit con il partito di Gianluigi Paragone, da sempre ostile all’Euro e alle misure anti-Covid adottate in Italia, che si starebbe avvicinando alla soglia di sbarramento del 3%.

Guardando questo sondaggio appare evidente lo scopo dell’ultima proposta lanciata da Matteo Salvini, ovvero quella di creare una sorta di Partito Repubblicano che ricalchi la forma di quello americano, unico modo questo per tornare a essere il leader del centrodestra e non lasciare tutta la scena alla rampante Giorgia Meloni.

Sondaggi politici: Salvini a picco

Sorride solo al Movimento 5 Stelle tra i partiti di governo l’ultimo sondaggio politico di Swg. Nonostante le tensioni interne tra Giuseppe Conte e Luigi Di Maio, tanto che non mancano anche delle voci di scissione, i pentastellati sarebbero in ripresa nelle intenzioni di voto anche se molto lontani dai fasti di un tempo.

Sondaggio Swg 31 gennaio Sondaggio Swg 31 gennaio Prima parte

Fonte La7

Nel sondaggio spicca il crollo della Lega, con il Carroccio che adesso sarebbe lontano tre punti percentuali dai Fratelli d’Italia: se così stessero le cose Giorgia Meloni al momento avrebbe un milione di voti in più di Matteo Salvini.

La mossa di Salvini che è tornato a parlare di un partito unico con Forza Italia e i centristi non sarebbe di conseguenza casuale: una federazione con altre forze del centrodestra potrebbe contenere la crescita di Meloni, ma gli alleati appaiono molto freddi di fronte alla proposta fatta dall’ex ministro.

Questo Mattarella-bis non sembrerebbe aver giovato anche al Partito Democratico, nonostante il Presidente della Repubblica sia di area centrosinistra, con anche il tandem Azione-Più Europa che sarebbe in calo.

Sondaggio Swg 31 gennaio Sondaggio Swg 31 gennaio Seconda parte

Fonte La7

Tra i partiti in bilico sulla soglia di sbarramento c’è da registrare nel sondaggio il nuovo passo indietro di Matteo Renzi, tanto che Italia Viva sembrerebbe essere proiettata verso una alleanza con i centristi di Coraggio Italia per non correre il rischio di restare sotto l’asticella del 3%.

Appaiono destinati a unire le forze anche Verdi e Sinistra Italiana, mentre Articolo 1-MDP alle prossime elezioni dovrebbe rientrare nei ranghi del Partito Democratico.

Infine c’è la grande sorpresa Italexit: se questo trend di crescita dovesse essere confermato anche nelle prossime settimane, gli euroscettici guidati da Gianluigi Paragone potrebbero trovare spazio nella composizione del prossimo Parlamento.

Iscriviti a Money.it