Sondaggi elettorali: 10 istituti per capire quanto valgono i partiti politici

Dieci sondaggi elettorali di altrettanti istituti che hanno rilevato le intenzioni di voto ai primi otto partiti politici negli ultimi 10 giorni.

Sondaggi elettorali: 10 istituti per capire quanto valgono i partiti politici

Il mese di ottobre è ormai finito. Sono tanti i sondaggi elettorali che ci hanno un po’ confuso le idee sul reale valore dei partiti politici. Oggi, 1 novembre 2020, cerchiamo di mettere un po’ d’ordine, tenendo conto delle intenzioni di voto diffuse da dieci istituti diversi negli ultimi 10 giorni concernenti le prime otto forze politiche: Lega, Partito Democratico, Fratelli d’Italia, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Italia Viva, Liberi e Uguali (La Sinistra) e Azione.

Sondaggi elettorali: Lega in testa, PD inseguitore debole

La Lega è in calo nel lungo periodo, lo dicono tutti i sondaggi, ma il PD non ne ha mai approfittato, motivo per cui si trova ancora indietro e non così vicino all’avversario per sperare in un sorpasso a breve. Il Carroccio di Salvini è indicato tra il 22,4% di Ixè e il 25,0% assegnato da Emg e Bidimedia. Il partito di Zingaretti è stimato tra il 19,5% di Euromedia e il 22,1% di Bidimedia.

La forbice più stretta tra Lega e PD è stimata dall’istituto Ixè (0,8%), la più ampia da Emg ed Euromedia (4,5%). La media aritmetica delle stime elettorali, indica la Lega al 24,03% e il Partito Democratico al 20,77%.

Fratelli d’Italia davanti al M5S, verdetto quasi unanime

E’ stata una lunga rincorsa, quella effettuata dal partito di Giorgia Meloni sul M5S. Dopo tanti mesi, Fratelli d’Italia per nove istituti su dieci ha ormai conquistato il terzo posto nel mese di ottobre. La stima elettorale di FdI è compresa tra il 15,0% rilevata da Demopolis e il 17,0% di Tecnè. Il Movimento 5 Stelle è nel range 14,3% (Bidimedia) - 16,0% (Quorum).

Se parliamo di gap tra le suddette due forze politiche, siamo davvero ai minimi termini. C’è da segnalare che per Demopolis, il terzo posto è ancora occupato dal M5S con due decimali di vantaggio su FdI, mentre Ipsos li pone alla pari. Per il resto, Giorgia Meloni è sempre davanti: dallo 0,1% di Quorum al 2,5% di Tecnè.

La media aritmetica dei 10 sondaggi elettorali forniti da altrettanti istituti negli ultimi 10 giorni, indica Fratelli d’Italia al 16,06% e il Movimento 5 Stelle al 15,27%.

Le altre forze politiche

Forza Italia vale in media il 6,72%: la stima più bassa è indicata da Euromedia al 5,5%, la più alta da Ipsos al 7,9%. Battaglia aperta per la settima posizione e per tenersi sopra la soglia del 3%, che potrebbe rappresentare lo sbarramento nella prossima legge elettorale, probabilmente il Germanicum. Italia Viva di Renzi vale in media il 3,20%; Liberi e Uguali il 3,11%; Azione di Calenda il 2,93%.

I sondaggi politici presi in considerazione per le intenzioni di voto sono i seguenti: Ipsos, Emg Acqua, Demos&Pi, Ixè, Swg, Quorum, Bidimedia, Demopolis, Tecné, Euromedia.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories