Quanto guadagnano le squadre di Serie A con gli sponsor

Quanto guadagnano le squadre di Serie A grazie agli sponsor? Tutte le cifre da capogiro

Quanto guadagnano le squadre di Serie A con gli sponsor

Gli sponsor per qualsiasi azienda rappresentano un asset commerciale imprescindibile, perché permettono di attutire determinati costi e aumentare quindi i ricavi.

Ovviamente, più l’azienda è importante, più gli sponsor tendono a farsi guerra, alzando in questo modo le cifre contrattuali.

La Serie A, il massimo campionato di calcio italiano, in questa stagione ha incassato dagli sponsor 420 milioni di euro. Introiti che continuano ad aumentare rispetto agli anni precedenti e che sono destinati a crescere. Ma quanto guadagnano le squadre della massima serie grazie agli sponsor?

Sponsor nel calcio: 5 pubblicità su ogni divisa

Da quest’anno, oltre a poter applicare i loghi degli sponsor nella parte anteriore e posteriore della maglietta da gioco, la FIGC ha dato il via libera alla possibilità di apporre un altro logo pubblicitario anche sulla manica sinistra della casacca, visto che quella destra è occupata dalla patch della Serie A.

Ogni divisa quindi potrà avere cinque pubblicità, considerando anche l’ipotesi sempre più plausibile di sfruttare come spazio anche il margine posteriore della maglietta, ossia, la parte che cade sui pantaloncini.

Questo, permette al calcio italiano non solamente di allinearsi agli altri maggiori campionati europei (Liga, Premier League, Bundesliga e Ligue 1), ma anche e soprattutto di aumentare i ricavi per i singoli club.

Juventus in testa alla classifica, distanti gli altri club italiani

Il club di Serie A che guadagna di più dalle sponsorizzazioni è la Juventus, che riceve in totale da Adidas, Cygames e Jeep circa 70 milioni di euro. Di questi, più del 50%, ovvero 43 milioni - 25 iniziali, più di 18 di bonus in seguito all’accresciuta visibilità del brand nel 2018 - arrivano dalla marca tedesca che fornisce le divise ai bianconeri.

Cifre che aumenteranno dalla prossima stagione, grazie al nuovo contratto stipulato tra Adidas e Juventus. Fino al 2027 l’azienda sportiva verserà nelle casse bianconere 408 milioni di euro: 51 milioni di euro a stagione. A questi vanno aggiunti gli incassi da royalties addizionali che scattano al superamento di un volume minimo di vendita del materiale tecnico e di risultati importanti, che l’anno scorso fruttarono ai bianconeri 27,8 milioni di euro.

Molto distanti gli altri club italiani. Il Milan, dietro alla Juventus in questa speciale classifica, percepisce in totale 27 milioni di euro, 12 da Puma (sponsor tecnico) e 15 da Fly Emirates (main sponsor).

Segue il Napoli, che sfrutta tutti i format a disposizione, ovvero main, second e retro con Acqua Lete, Pasta Garofalo e Caffé Kimbo, portando a casa 15 milioni di euro ai quali vanno aggiunti quelli da Robe di Kappa che si attestano sui 10 milioni, per un totale quindi di circa 25 milioni di euro.

La Roma di Pallotta riceve da Nike una quota fissa di circa 4 milioni di euro, più 14 dal main sponsor Qatar Airways, quindi 18 milioni in totale.

L’Inter, invece, per questa stagione ha incassato da Nike 4,3 milioni di euro, tre volte meno rispetto al 2015, ma dal prossimo anno, dopo gli ultimi risultati positivi in campionato che l’hanno riportata tra le grandi d’Europa, ricaverà dall’azienda americana 10 milioni di euro. A questi, ovviamente, si aggiungono i 10,6 milioni di euro del main sponsor Pirelli.

La sorpresa più eclatante di questa classifica si chiama Sassuolo. Il club neroverde è secondo per introiti derivanti dal main sponsor, superando addirittura il Milan. Gli emiliani infatti intascano 18 milioni di euro dallo sponsor-proprietario Mapei e circa due milioni da Robe di Kappa.

Il Confronto con i campionati europei è devastante

Nonostante i 420 milioni di euro intascati dalle sponsorizzazioni, la Serie A rimane in Europa tra le leghe più povere. La Premier League, infatti, può vantare introiti da 1,5 miliardi di euro, la Bundesliga, tra ricavi pubblicitari e merchandising, 1 miliardo e la Liga 700 milioni. Una differenza di ricavi sia per quanto riguarda quelli derivanti gli sponsor tecnici, sia quelli derivanti dai main sponsor.

Il Barcellona per esempio in questa stagione è il club che intasca di più dallo sponsor tecnico. La Nike infatti porta nelle classe dei blaugrana 105 milioni di euro l’anno fino al 2026.

Scettro che dal prossimo anno diventerà del Real Madrid. Il club spagnolo ha da poco rinnovato il suo contratto con Adidas fino al 2030 e percepirà annualmente il doppio degli odierni 55 milioni di euro, ossia, 110 milioni di euro.

Al terzo posto troviamo il Manchester United, legato sempre ad Adidas, che intasca 84 milioni di euro. La Juventus dalla prossima stagione in questa speciale classifica si piazzerà all’ottavo posto, dopo Bayern Monaco, Chelsea, Arsenal e Manchester City.

Il discorso non cambia anche per gli introiti derivanti dai main sponsor, dove soprattutto in Inghilterra raggiungono cifre complessivamente più alte degli altri campionati. La Chevrolet per esempio versa annualmente 55,8 milioni di euro al Manchester United, Yokohama 53 al Chelsea e Fly Emirates 35 all’Arsenal. Quest’ultima, come abbiamo già visto, è anche main sponsor del Milan, ma al club rossonero ne versa poco meno di un terzo, 15 milioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Juventus Football Club S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.