Pensione quota 100 in Naspi: quando presentare domanda?

Lorenzo Rubini

8 Gennaio 2021 - 12:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Se si sta fruendo la Naspi, quando è opportuno presentare domanda di pensione quota 100?

Pensione quota 100 in Naspi: quando presentare domanda?

La pensione quota 100 prevede due distinte finestre di attesa per la decorrenza del trattamento previdenziale: una di 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti per i dipendenti del settore privato ed una di 6 mesi per i dipendenti del pubblico impiego.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Salve il 10 dicembre 2021 compio 62 anni ho già più di 38 anni di contributi, l’azienda dove lavoro e’ in crisi mi chiedo se mi mettono in naspi da febbraio 2021 fino a marzo 2022 quando dovrei chiudere il rapporto di lavoro per fare domanda per quota 100? Grazie”

Pensione quota 100 in Naspi

Compiendo i 62 anni a dicembre 2021, lei avrebbe decorrenza della pensione con quota 100 a partire dal 1 aprile 2022, rispettando la finestra di attesa di 3 mesi imposta ai lavoratori del settore privato.

A mio avviso, quindi, se dovessero metterla in Naspi da febbraio 2021 fino a marzo 2002, potrebbe fruire dell’intera Naspi spettante e al termine della stessa iniziare a vedersi erogare, aprile 2022, la pensione spettante mensilmente.

Se al momento della presentazione della domanda di pensione fosse in Naspi e la stessa avesse scadenza a marzo 2022, quindi, non deve fare assolutamente nulla altro che presentare domanda di pensione qualche mese prima della decorrenza della stess (anche a gennaio 2022 va bene) senza bisogno di chiudere il rapporto di lavoro, visto che lo stesso si è concluso nel momento che è stato licenziato ed ha iniziato a fruire della Naspi.

Se, invece, nonostante la crisi la sua azienda la mantenesse in servizio, dovrebbe presentare dimissioni con decorrenza al 31 marzo 2022, visto che dal 1 aprile 2022 avrebbe diritto alla pensione. Mi raccomando soltanto di tenere presente il periodo di preavviso obbligatorio che deve al suo datore di lavoro al momento di presentazione delle dimissioni.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories