Naspi: come si comunica all’INPS inizio nuovo lavoro?

Il lavoratore disoccupato che fruisce della Naspi deve comunicare all’INPS entro 30 giorni l’inizio del nuovo impiego.

Naspi: come si comunica all'INPS inizio nuovo lavoro?

Il lavoratore disoccupato che sta percependo la Naspi ha il diritto a mantenere l’indennità di disoccupazione anche se trova nuovo lavoro a tempo determinato, indipendentemente dai guadagni se la durata del nuovo rapporto di lavoro è inferiore a 6 mesi e nel limite degli 8150 euro annui se la durata supera i 6 mesi.

In ogni caso si è tenuti, entro 30 giorni dall’inizio del nuovo rapporto di lavoro, a comunicare all’INPS la nuova attività e l’importo presunto derivante da essa anche se non sempre l’obbligo sussiste.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Sono una supplente insegnante scuola dell’infanzia.Il mio contratto di lavoro ultimo aveva scadenza il 30 giugno 2020(Ho percepito 2 assegni da parte dell’INPS avendo richiesto la naspi).Adesso sono in procinto di accettare una supplenza temporanea, devo comunicarlo all’INPS o avviene automaticamente? E la comunicazione all’INPS in che modo devo effettuarla? ”.

Naspi e nuovo lavoro

Il lavoratore in Naspi è obbligato a comunicare all’INPS la nuova attività se avvia una nuova attività. Se invece trova nuovo lavoro subordinato non sempre l’obbligo sussiste. Vediamo come comportarci.

In caso di nuovo lavoro subordinato, l’obbligo non sussiste poiché la comunicazione dell’assunzione tramite modello Unilav assolve l’obbligo di comunicazione posto a carico del lavoratore.

In teoria, quindi, la comunicazione all’INPS in caso di assunzione subordinata non è dovuta ma in alcuni casi la stessa è necessaria ugualmente come nel caso di assunzione da parte di datore di lavoro nel pubblico impiego non privatizzato.

La comunicazione all’INPS, in ogni caso, serve anche a non vedersi sospendere la Naspi; comunicando il reddito presunto, invece, l’indennità viene ridotta di un importo pari all’80% del reddito previsto e solo in rapporto al periodo di tempo intercorrente tra l’inizio e la fine del contratto.

Per presentare la comunicazione all’INPS si utilizza il modello Naspi-com.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Naspi

Iscriviti alla newsletter

Money Stories