Modello 770, Iva, Intrastat e Locazioni: le scadenze fiscali di Luglio 2014

Il mese di Luglio si presenta come particolarmente impegnativo sul fronte fiscale: dopo l’Irpef ora bisogna pensare a Iva e contratti di Locazione.

Estate particolarmente calda sul fronte fiscale dove il mese di Luglio continua a impegnare i contribuenti con differenti scadenze e adempimenti fiscali. Dopo la scadenza del 16 Luglio che ha interessato tanto i soggetti tenuti al pagamento dell’IVA, che hanno dovuto effettuare a liquidazione e versare l’imposta relativa al mese precedente e la quinta rata 2012, maggiorata degli interessi e i soggetti, possessori di partita IVA e non, che sono stati chiamati al pagamento del saldo dell’Irpef 2013 e dell’acconto 2014, è opportuno considerare quali sono le prossime scadenze fiscali previste entro al fine di Luglio 2014.

Modello 770/2014
Tutto tace riguardo al Modello 770. Nonostante le numerose richieste arrivate dagli operatori di settore, tra le quali anche quella dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e dei Revisori Contabili e le proposte di uno spostamento permanente della scadenza della presentazione del Modello, utilizzato per comunicare i dati relativi a ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale, operazioni di natura finanziaria e indennità di esproprio e i versamenti effettuati, le compensazioni operate e i crediti d’imposta utilizzati (Modello 770 ordinario) e per indicare i dati relativi alle certificazioni rilasciate ai contribuenti ai quali sono stati corrisposti redditi di lavoro dipendente, indennità di fine rapporto, prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi e dati contributivi, previdenziali, assicurativi e dati relativi all’assistenza fiscale (Modello 770 semplificato), al momento la scadenza per la presentazione è confermata al 31 Luglio.

IVA
Sempre entro la data ultima del 31 Luglio devono essere presentate le le richieste di rimborso o di compensazione del credito IVA trimestrale. Lo stesso termine vale anche per l’invio, all’Agenzia delle Entrate, della comunicazione mensile telematica dei dati relativi alle operazioni IVA effettuate, relativamente al mese di Giugno 2014 e al secondo semestre di quest’anno, con operatori economici con sede in Paesi a fiscalità privilegiata. Anche la comunicazione delle annotazioni nei registri IVA nel mese precedente, relativamente agli acquisti dalla Repubblica di San Marino deve avvenire entro il 31 Luglio.

Contratti di Locazione
Per chi non ha esercitato l’opzione della cedolare secca il 31 Luglio è l’ultimo giorno utile per versare l’imposta di registro sui contratti d’affitto stipulati o rinnovati dal 1 luglio 2014.

Modulo Uniemens
I sostituti d’imposta sono chiamati, entro la data ultima del 31 Luglio a inviare all’INPS anche il modello Uniemens, in nuovo modello unificato che, aggregando i vecchi modelli DM10 e Emens, comunica con procedura telematica, alla Previdenza Sociale, tutte le informazioni sui flussi contribuitivi e retributivi dei singoli dipendenti, relativi al mese precedente (Giugno 2014). Si tratta di un dei recenti obblighi telematici previsti per le aziende dall’attuale sistema di pubblica amministrazione digitale per le imprese.

Intrastat
La data del 25 Luglio 2014 è, invece, il termine ultimo valido per l’invio telematico degli elenchi riepilogativi Intrastat sia mensili che trimestrali. Si tratta di un insieme di procedure e attività fiscali che certificano operazioni di compravendita (di beni e servizi) in ambito comunitario e extracomunitario, al fine di consentire il monitoraggio, da parte dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane, di tutte le operazioni commerciali di scambio, sia tra soggetti intracomunitari che con soggetti di paesi extra UE (in particolare paesi considerati come paradisi fiscali), al fine di evitare frodi, attività di riciclaggio e attività sommerse. Consegnano gli elenchi riepilogativi trimestrali i soggetti che nei 4 trimestri precedenti hanno effettuato operazioni di un ammontare totale inferiore ai 50mila euro, mentre gli elenchi mensili sono previsti per i contribuenti che nel trimestre di riferimento o nei 4 precedenti hanno oltrepassato la soglia dei 50mila euro.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories