Listeria nei formaggi: è allarme. Marche e lotti ritirati

Molti lotti e marchi di formaggi bio ritirati dai supermercati per contaminazione da Listeria Monocytogenes. È allarme in tutta Europa.

Listeria nei formaggi: è allarme. Marche e lotti ritirati

La presenza del batterio Listeria Monocytogenes nei formaggi bio ha scatenato un nuovo allarme alimentare, mettendo in guardia i consumatori su diverse marche e lotti incriminati dalla contaminazione.

L’allarme si è diffuso in Svizzera, dove l’Ufficio federale per la sicurezza alimentare ha diffuso una nota in cui si avvertono i consumatori di non mangiare i cibi contaminati, e di riportarli ai bio shop Bio-Bergkäserei Goms, principale rivenditore in Svizzera.

I prodotti incriminati sono diversi formaggi prodotti da un caseificio di montagna biologico con sede a Gluringen, nell’alto Vallese. Per ora l’allarme non si è diffuso in Italia, tuttavia vista la prossimità dei due Paesi e il prestigio del formaggio svizzero, si teme che presto il problema arrivi anche nel nostro Paese.

Bisogna ricordare i casi di contaminazione da Listeria nei salumi che hanno causato 2 morti e diverse decine di ricoveri in Europa. Nel caso in cui abbiate acquistato recentemente un formaggio biologico di provenienza svizzera, occorre fare attenzione.

Vediamo quali sono i lotti e i marchi del formaggio bio contaminato, e i rischi per la salute.

Formaggi ritirati per listeria: lotti e marche

L’Ufficio federale per la sicurezza alimentare in Svizzera ha diffuso l’allarme per la presenza di Listeria in formaggio provenienti da un caseificio dell’alto Vallese, con sede a Gluringen. I formaggi sotto accusa sono tutti targati bio, e sono venduti sia in porzioni sfuse che preincartati.

La lista dei formaggi bio contaminati da Listeria è la seguente:

  • Bio Gomser 11 Bio Knospe, forme da 4,5 kg/in porzioni, vendita sfusa nel periodo 26.09.2019-28.10.2019;
  • Baschi Chääs Bio Knospe da 700 g, vendita nel periodo 26.09.2019-28.10.2019;
  • Bascheli Bio Knospe da 300 g, periodo 26.09.2019-28.10.2019;
  • Gommer Fee Bio Knospe, 250 g, data di scadenza fino al: 09.12.2019;
  • Rote Fee Bio Knospe, 250 g, con scadenza 27.11.2019.

Vediamo ora quali sono i sintomi e i rischi sulla salute della contaminazione del batterio Listeria Monocytogenes, trovato nelle confezioni di formaggi ritirate per rischio microbiologico.

Listeria formaggi bio: rischi per la salute

Il batterio Listeria monocytogenes è presente in natura, e può contaminare diversi alimenti provocando la listeriosi, infezione caratterizzata da diversi sintomi:

  • febbre, nausea, diarrea, dolori muscolari.
  • emicrania, confusioni, irrigidimento del collo e perdita dell’equilibrio.

L’infezione può infatti manifestarsi sotto due forme: come intossicazione alimentare, che si manifesta nel giro di poche ore dopo il consumo dell’alimento contaminato; e nella forma invasiva o sistemica, dove l’infezione dall’apparato digerente passa al sangue diffondendosi nell’organismo e provocando un’infezione nel sistema nervoso. In questo caso si hanno encefaliti, meningite e forme acute di sepsi che si manifestano nell’organismo in un periodo di tempo tra un mese e tre mesi.

I soggetti ad alto rischio di infezione sono quelli più sensibili, come:

  • Anziani
  • Pazienti immunocompromessi
  • Neonati
  • Donne in gravidanza

Nel caso degli ultimi due, l’infezione può provocare in ordine: meningite al bambino; morte infantile precoce e aborto spontaneo. Per prevenire la contaminazione da Listeria si possono seguire queste indicazioni:

  • Cottura completa dei cibi oltre i 65°;
  • Lavare con attenzione le verdure prima di consumarle;
  • Separare le carni crude dalle verdure e dai cibi cotti e pronti al consumo;
  • Consumare formaggi pastorizzati (es. no brie);
  • Lavare scrupolosamente le mani e gli utensili da cucina;
  • Evitare il contatto con animali o persone affette da Listeria.

Nel caso si sospetti un’infezione da Listeria è opportuno richiedere delle analisi del sangue, avvertendo il laboratorio di sospetto contagio da L. monocytogenes, poiché il batterio viene spesso confuso con i germi difteroidi.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Malattie e patologie

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \