Huawei Mate 10 Pro vs Apple iPhone X: qual è il migliore?

Il Huawei Mate 10 Pro è migliore per la durata della batteria e il rapporto qualità-prezzo, ma reggerà il confronto con l’iPhone X? Scopriamolo insieme.

Huawei Mate 10 Pro vs Apple iPhone X: qual è il migliore?

Se in uno smartphone cerchi un display ampio e luminoso, design moderno, e funzionalità di ultima generazione, le opzioni offerte dal mercato sono Samsung Galaxy S8 e S8 Plus, iPhone 8 Plus e Google Pixel 2 XL. Ma ora che anche in Italia è disponibile la linea dei Huawei Mate 10, la sfida si gioca tra Mate 10 Pro e iPhone X, l’ultimo gioiellino di casa Apple.

iPhone X e Huawei Mate 10 Pro sono simili

Entrambi i top di gamma hanno seguito il trend delle cornici sempre più sottili in favore di un display più grande, sono waterproof (rating IP67), hanno impiantato sistemi di AI basati su reti neurali e sono caratterizzati da un ottimo comparto fotografico. Ma iPhone X e Huawei Mate 10 Pro, a parte alcune caratteristiche in comune, sono anche molto diversi, a partire dal prezzo.

Il Mate 10 Pro, nonostante sia il top class della sua linea (superato solo dal modello extra-lusso Mate 10 Porsche Design che costa 1.395 euro), è venduto al prezzo di 849€. Per questo motivo merita un posto nella lista delle alternative Android economiche all’iPhone X. La differenza di prezzo è giustificata da diversi elementi, come ad esempio la qualità del display e il processore, ma non perdiamoci in altre chiacchiere e vediamo le differenze tra iPhone X e Huawei Mate 10 Pro e qual è meglio per ogni esigenza.

Meglio iPhone X o Huawei Mate 10 Pro? Il responso

L’iPhone X vince il confronto con il Huawei Mate 10 Pro, anche se una volta raccolte le informazioni su caratteristiche e scheda tecnica, la vera differenza potrebbe farla il prezzo. Come abbiamo detto, infatti, il Mate 10 Pro costa 849€, ben 340 euro in meno rispetto all’iPhone X. Essendo uno smartphone ottimo e assolutamente consigliato, se la priorità è risparmiare qualche centinaio di euro l’opzione migliore sarà proprio il Huawei Mate 10 Pro. Su questa fascia di prezzo potresti puntare su iPhone 8 o iPhone 7 Plus se sei interessato all’universo iOS, oppure su Samsung Galaxy S8 e S8 Plus, oggi disponibili online anche a 600 euro.

Nonostante il grande successo che sta riscuotendo a due settimane dalla sua uscita nei negozi, l’iPhone X per noi rimane uno smartphone per ricchi con un rapporto innovazione-prezzo non giustificabile.

Design

L’iPhone X ha rivoluzionato il form-factor dei melafonini, ed è infatti l’unico modello a tutto schermo con tasto Home integrato e il cosiddetto “notch”, ovvero il pezzo di cornice superiore in cui è inserita la fotocamera TrueDepth e i vari sensori 3D. La scocca in vetro è circondata da una cornice in acciaio inossidabile, ma nonostante ciò dai drop test l’iPhone X risulta molto fragile.

Da parte sua il Mate 10 Pro mantiene un design familiare, già visto sui modelli precedenti e sui vari Samsung Galaxy S. Infatti la somiglianza con il Galaxy S8 Plus è evidente, se non fosse che non possiede il fascino di quest’ultimo. L’impatto visivo è di uno smartphone “anonimo” rispetto ad altri telefoni di fascia alta, e dalle opinioni di chi lo ha provato, non sembra immune ai segni d’uso dopo alcuni giorni di utilizzo. Per questo motivo è l’iPhone X a vincere sul fronte design.

Il display

Sia Mate 10 Pro che iPhone X hanno il display OLED molto ampio con dimensioni quasi identiche: 5.8’’ per iPhone X e 6’’ per Mate 10 Pro. C’è, però, una differenza di risoluzione, maggiore sul top class Apple anche se questo perde un punto per via del notch che toglie spazio visivo e risulta fastidioso in quanto “taglia” video e foto.

L’iPhone X, però, ha un leggero vantaggio. Oltre alla tecnologia True Tone che regola automaticamente i colori in base alla luce dell’ambiente circostante, è anche un display 3D Touch che offre scorciatoie rapide grazie alla sensibilità alla pressione. In linea di massima entrambi i dispositivi hanno uno schermo luminoso che restituisce colori vivaci e un buon contrasto, ma il pannello dell’iPhone X è stato eletto «il migliore in assoluto su smartphone» grazie alla grande fedeltà ai colori, la fortissima luminosità, il True Tone, il Super Dim e il buon supporto a HDR e Night Shift. Quindi, punto per Apple.

La fotocamera

Se c’è un elemento di indiscutibile qualità sugli smartphone Huawei è il comparto fotografico, che a partire dal Huawei P9 è co-ingegnerizzato in partnership con Leica. Quando si tratta di fotocamera principale, Mate 10 Pro e iPhone X non sono tanto lontani. Entrambi hanno la dual camera: Huawei Mate 10 Pro ha un sensore principale da 12MP e sensore monocromatico da 20MP, entrambi con apertura focale f/1.6, mentre iPhone X ha due sensori 12MP con f/1.8 e 2.4 rispettivamente.

Entrambi permettono di scattare foto eccellenti e godono dei vantaggi della doppia fotocamera ovvero effetto bokeh e zoom ottico, ma l’apertura focale un po’ più ampia del Mate 10 Pro lascia filtrare più luce per giovare alla nitidezza degli scatti in condizioni di scarsa luminosità. La modalità Ritratto di iPhone X, però, offre scatti molto più naturali, e la nuova funziona Illuminazione Ritratto con cui replicare gli effetti di uno studio fotografico professionale è molto interessante. È comunque la fotocamera dei selfie il vantaggio di Apple su Huawei, che grazie al suo sistema TrueDepth che abbina un sensore da 7MP con f/2.2, sensori di profondità per la modalità Ritratto, il sistema FaceID e le animoji è un enorme passo avanti per la cam interna spesso trascurata ma sempre più indispensabile per gli utenti dei social. Il Mate 10 Pro ha una fotocamera interna da 8MP con apertura focale f/2.0, che permette di scattare foto e video dettagliati.

Prestazioni

Sotto la scocca sia Huawei Mate 10 Pro che iPhone X offrono il meglio della tecnologia attuale. Il Mate 10 Pro (così come il Mate 10) presenta il nuovo chip Kirin 970 proprietario, che rappresenta un piccolo passo sul fronte velocità rispetto a Kirin 960, ed è abbinato a 6GB di RAM. La sua peculiarità è che ha un’unita di elaborazione neurale per potenziare le funzionalità di Intelligenza Artificiale. Nei benchmark si confronta bene con Snapdragon 835 di Galaxy S8 e Pixel 2 XL.

Il chip A11 Bionic che Apple ha messo a bordo di iPhone 8, 8 Plus e X, però, ha finora superato nei test di benchmark la concorrenza Android. iPhone X ha una RAM da 3GB.

Stiamo parlando di dispositivi di fascia alta che offrono tantissimo in termini di affidabilità e prestazioni, e per l’uso di tutti i giorni sono molto veloci e reattivi, ma il vincitore su questo fronte è Apple iPhone X, il cui SoC è pura potenza.

E lo storage? Mate 10 Pro è disponibile solo nel taglio da 128GB mentre iPhone X è disponibile da 64GB e 256GB; nessuno dei due ha la memoria espandibile tramite scheda microSD.

Mate 10 ha la modalità desktop per collegare una tastiera Bluetooth e un cavo da USB a HDMI per collegarsi a un monitor esterno sullo stampo della DeX di Samsung, mentre iPhone non prevede niente del genere.

Batteria

Per quanto riguarda la durata della batteria, è il Mate 10 Pro a essere in vantaggio. La capienza è di 4.000mAh, significativamente più grande della cella da 2.716 all’interno dell’iPhone X. Sui consumi incide anche il fatto che Mate 10 Pro ha una risoluzione schermo leggermente inferiore. L’iPhone X, però, supporta la ricarica wireless Qi assente su Mate 10. In condizioni di utilizzo normale o leggermente superiore alla media, Huawei Mate 10 Pro dura con una ricarica anche due giorni, mentre per iPhone X si può sperare in una durata di massimo un giorno.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Huawei

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.